Da lunedi attive a Montemurlo le telecamere per multare chi passa con il rosso: ecco dove sarà installato il Vista Red

Entrerà in funzione lunedì 16 gennaio il Vista red, il sistema, montato sul semaforo all’incrocio tra via Montalese e via Deledda, in grado di accertare il passaggio dei veicoli con il rosso.
L’incrocio è uno dei punti più sensibili della città, vista la vicinanza alla scuola media “Salvemini La Pira”, dove quotidianamente centinaia di studenti attraversano la strada per raggiungere l’istituto. Un punto interessato recentemente da tre incidenti stradali, uno dei quali ha visto coinvolto anche un pedone, per fortuna senza gravi conseguenze. Per chi passerà con il rosso le sanzioni sono pesanti: 114,10 euro di multa se la sanzione sarà pagata entro cinque giorni dalla notifica o 326 euro se pagata dal sesto al sessantesimo giorno. Particolare attenzione va prestata alle ore notturne, perché se l’infrazione viene commessa dalle ore 22 alle 7 del mattino, le sanzioni aumentano, salendo a 152,13 euro se pagata entro cinque giorni dalla notifica e 434,67 euro se pagata dal sesto al sessantesimo giorno.
« L’obbiettivo dell’amministrazione non è sanzionare, ma fare prevenzione contro una delle infrazioni più pericolose al Codice della strada: il passaggio con il rosso. – sottolinea l’assessore alla polizia municipale, Rossella De Masi – Ci auguriamo che questo sistema di sanzionamento, attivo da lunedì prossimo, rappresenti un deterrente e faccia desistere da comportamenti scorretti, chi ancora reputa “non grave” attraversare un incrocio con il rosso. A breve, poi, entrerà in funzione anche una telecamera supplementare, che registrerà tutti i movimenti e i flussi di traffico sull’incrocio nelle 24 ore. Un’ulteriore dispositivo per garantire la sicurezza in un punto particolarmente sensibile della città, vista la vicinanza della scuola media».
L’impianto di controllo è stato commissionato dall’amministrazione comunale alla Microrex s.p.a. di Ponte Buggianese, azienda che produce il sistema e ne detiene l’omologazione alMinistero delle infrastrutture e trasporti.
Il VistaRed è composto da due rilevatori installati all’incrocio, su entrambi i lati di via Montalese, e da una telecamera orientabile, dotata di uno zoom motorizzato. Quando un veicolo oltrepassa la linea di arresto con il semaforo rosso acceso, i sensori posizionati nel manto stradalefanno scattare la rilevazione dell’infrazione da parte del sistema Vista Red. La violazione viene filmata ed accertata solo quando il veicolo oltrepassa la linea di arresto e la lanterna semaforica è di colore rosso.

Su entrambi i lati di via Montalese, poco prima di arrivare al semaforo, è presente un cartello che indica la presenza del Vista red.
Il sistema, che entrerà in funzione la prossima settimana dopo un periodo di prova, registrerà un filmato del veicolo che ha effettuato l’infrazione per non lasciare dubbi sulla dinamica. Il video, poi, sarà trasmesso al server installato alla sede della polizia municipale in via Toscanini. La convalida delle violazioni avverrà attraverso l’estrapolazione di tre immagini, che riproducono il momento prima di oltrepassare la segnaletica di arresto -con la visione anche della luce semaforica rossa – il veicolo al centro dell’intersezione e un ultimo fotogramma con la targa per la corretta identificazione del veicolo.
Per garantire maggiore sicurezza a tutto l’incrocio a breve il Comune di Montemurlo installerà anche una telecamera supplementare, che sarà sempre in funzione e monitorerà 24 ore al giorno l’intersezione, gli attraversamenti pedonali e le centraline operative del semaforo. La telecamera, fornita dalla ditta che ha installato il Vista red, rientra nella normativa della videosorveglianza e, non appena attivata, sarà segnalata da uno specifico cartello.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*