Litiga con un mimo, poi lo rapina puntandogli contro una pistola: arrestato

Prima ha litigato con un mimo che si esibisce per le strade del centro storico per raccogliere qualche soldo, poi gli ha puntato contro una pistola scacciacani e lo ha rapinato, impossessandosi di circa 60 euro. L’insolito episodio è avvenuto in pieno giorno, alle 11,30 circa, in via Ricasoli, davanti agli occhi dei passanti. Il rapinatore è un pratese di 45 anni, che ha la residenza a Miami, che è stato subito rintracciato dalla polizia, intervenuta sul posto insieme alla municipale. La polizia lo ha trovato all’interno del negozio di Mattonella dove si era recato dopo il gesto assurdo. L’uomo, che ha numerosi precedenti per violenza e altri reati, non ha fornito agli agenti una motivazione ben precisa sull’accaduto. Nei suoi confronti è scattato l’arresto per il reato di rapina a mano armata aggravata dall’odio razziale. Il 45enne ha infatti insultato il mimo e si è spacciato per un poliziotto, perquisendolo e portandogli via il denaro che aveva con sè. Poi, è andato a prendere una pistola scacciacani nell’auto, parcheggiata in piazza San Francesco ed è tornato dall’artista di strada offendendolo e mostrandogli l’arma. La scena è stata vista dai passanti che hanno chiamato la polizia . Gli agenti hanno sequestrato la pistola scacciacani munita di otto colpi e hanno preso in consegna il 45enne. L’uomo, che non ha compiuto la rapina per motivi economici, visto che aveva con sè altri 500 euro in contanti, attualmente si trova nelle camere di sicurezza della Questura in attesa del processo per direttissima che si terrà domattina.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*