Arrivi e ritardi degli autobus in tempo reale: ecco a Prato le “paline intelligenti”

Arrivano anche alle fermate dell’autobus pratesi le “paline intelligenti”: i pannelli che informeranno sui tempi di arrivo degli autobus e su eventuali ritardi saranno attivi da settembre. Questa prima fase ne prevede 8: saranno posizionati alle fermate che fungono da snodi per varie linee, quelle della stazione centrale con la pensilina, in via Cavallotti davanti alla stazione del serraglio, ai giardini della Passerella, in piazza Ciardi lato sala da biliardo, a Porta Leone, in piazza san Marco e alle due fermate del polo ospedaliero. Sono comprese nel contratto ponte della gara del trasporto pubblico e sono quindi interamente a carico di Cap, che dovrà sostenere anche i costi del consumo energetico. “Le paline aiutano ad un utilizzo più consapevole del trasporto pubblico e migliorano il servizio – riferisce l’assessore alla Mobilità Filippo Alessi -. Saranno installate entro il mese di luglio e, essendo per il momento solo 8, stiamo dotando il centro città, ma in una prossima fase, col secondo lotto di lavori, pensiamo di installarle anche nelle periferie. Il numero degli impianti da assegnare a ciascuna città, però, lo decide la Regione”. A partire dal 1 gennaio 2019 sarà disponibile anche un’app scaricabile gratuitamente sul cellulare, che permetterà di ottenere in ogni parte della città – periferie comprese, dunque, dove per il momento non approderanno le paline – le informazioni relative alla posizione del proprio autobus e se viaggia con qualche ritardo, sul modello dei treni delle ferrovie dello Stato. Tutti i veicoli sono già georeferenziati e dotati di impianto AVM che consente una loro localizzazione tramite satellite. Il contratto ponte prevede anche l’arrivo di nuovi autobus entro l’estate, che saranno dedicati al servizio extra urbano.

In tema di mobilità e trasporti, luglio sarà un mese caldo per i pratesi che non saranno al mare, con l’inizio di importanti lavori sulle strade cittadine: già in questi giorni sono iniziati i lavori in via Monnet, prossima settimana sarà la volta di via Firenze e viale della Repubblica, dove per i prossimi 8 mesi si ridisegneranno le sedi stradali per la realizzazione delle piste ciclabili previste dal Piano urbano di Mobilità Sostenibile (PUMS).

(Nella foto in evidenza: un esempio fiorentino di “palina intelligente”)

Lucrezia Sandri

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*