Primo giorno di scuola per gli studenti pratesi: taglio del nastro per le nuove aule del liceo Brunelleschi. Traffico in tilt FOTO e VIDEO

Stamattina è suonata la prima campanella dell’anno per gli studenti pratesi. Una mattina, tutto sommato tranquilla, che ha visto alcuni cambiamenti nella organizzazione delle aule e dei vari percorsi scolastici. Primo tra tutti quello per cui le classi prime del Liceo artistico Brunelleschi sono state trasferite al Marconcino, oggetto di un restyling che ha avuto come risultato la nascita di vari laboratori artistici e di pittura. Questa mattina il taglio del nastro alla presenza del sindaco Matteo Biffoni e del preside Tiziano Pierucci.

Sindaco Biffoni che, successivamente, ha fatto visita ai nuovi spazi della scuola secondaria di I grado Don Bosco a Maliseti. “E’ davvero una gioia poter visitare questo complesso, ampliato, che offre così tante possibilità a chi lo frequenta. A breve – conclude il sindaco – subito dopo le vacanze di Natale, contiamo di consegnare anche la palestra i cui lavori stanno per essere terminati”. Gli auguri per un buon anno scolastico e parole di incoraggiamento per i ragazzi e i loro insegnanti sono arrivate anche dall’assessore alla Pubblica Istruzione Mariagrazia Ciambellotti. “Consegniamo questi nuovi locali – ha affermato – pensando alle tante cose belle che potranno essere fatte al loro interno, ci abbiamo lavorato tanto ed è innegabile essere felici oggi: laboratori, nuove aule, tutti servizi che permetteranno ai nostri ragazzi di studiare meglio”. Alla Don Bosco, peraltro, è sorta una classe composta da soli alunni stranieri: è stata autorizzata dalla Regione e dall’Ufficio scolastico provinciale per permettere ai ragazzi arrivati in Italia dopo febbraio (termine di scadenza per le iscrizioni) di frequentare comunque la scuola, beneficiando di un potenziamento di lingua italiana.
Come prevedibile, l’inizio delle scuole ha determinato una mattinata da bollino nero sul fronte traffico, soprattutto all’orario di uscita, ovvero, per la maggior parte degli istituti, alle 12. Lunghe code si sono formate in via Borgovalsugana e viale della Repubblica, nonché in via Firenze a causa della presenza del cantiere.

Ascolta le interviste ad alcuni studenti del Liceo Copernico

 

Lucrezia Sandri

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*