I preti vincono ancora: goleada contro i politici sul campo della Briglia

Vaiano come Brescello. Scontro calcistico pieno di simpatica ironia quello giocato sul campo sportivo della Briglia, a Vaiano. A sfidarsi le squadre di Primo Bosi, nei panni di un Peppone portiere, e don Waldemaro Kowalczuk, alias don Camillo con ruolo di cannoniere, parroco a La Briglia-Carmignanello e direttore dell’ufficio pastorale dello sport e del tempo libero della diocesi. La compagine dei sacerdoti, certo forte dell’allenamento con i ragazzi dell’oratorio, ha avuto la meglio: la partita si è chiusa, tra risate e pacche sulle spalle, con un indiscutibile 6 a 1.

“Di sicuro hanno vinto spirito sportivo e solidarietà, visto che il ricavato della gara andrà in beneficenza”, hanno commentato soddisfatti a fine partita Bosi e don Waldemaro, i due promotori della partita. Per la squadra vincente hanno segnato don Waldemaro, don Carlo Geraci e don Walter Asto Gomez. L’unico gol dei politici è stato segnato dal consigliere comunale di Prato, Lorenzo Rocchi. I sacerdoti erano seguiti da una bella claque, per i politici non mancavano gli striscioni di sostegno divertito: “dai tortelli ai rigori sempre con i nostri amministratori” oppure “Bosi. portiere come Fantozzi cannoniere”.

 

 

La manifestazione è stata promossa in collaborazione con la Valbisenzio Calcio Academy e la Pubblica assistenza de La Briglia. Nella squadra degli amministratori, con Bosi, hanno giocato il vicesindaco di Prato, Simone Faggi, il consigliere vaianese Matteo Grazzini, i consiglieri pratesi Lorenzo Rocchi, Roberto Mennini, Gabriele Alberti, e poi Aurelio Tisi e Nicola Casini. Nella squadra dei sacerdoti c’erano don Helmut Szeliga (parroco a San Giusto), don Walter Asto Gomez (vice parroco a Galcetello), don Carlo Geraci (vice parroco della Resurrezione), padre Giovanni Giannalia (parroco a Gesù Divin Lavoratore), don Mirko Choroszyj, vice parroco a Vaiano, il diacono Raffaele Amoruso e il seminarista Massimiliano Ricci.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*