Da disoccupato ad aiuto chef: la nuova vita di Alessandro grazie ai tirocini Caritas FOTO e VIDEO

Alessandro Bardazzi lavorava in una ditta tessile, poi chiusa a causa della crisi nel 2015. A 50 anni suonati non è facile trovare un altro posto di lavoro. Grazie alla Caritas, ha potuto iniziare un tirocinio nel ristorante di via Traversa del Crocifisso: la sua verstilità ha fatto sì che il titolare e chef Valentino D’Aloisio lo assumesse con un contratto a tempo indeterminato. “Conosco tante storie di chi a 50 anni si sente dire ‘è troppo tardi’ quando si presenta per un posto di lavoro – commenta Valentino D’Alosio -. Sfatiamo questo mito: una persona matura porta delle competenze, un arricchimento, bisognerebbe andare al di là dell’età”. “Per me questo lavoro è stata una boccata d’ossigeno – racconta Alessandro Bardazzi -. Passare dal tessile alla ristorazione è stato un salto nel buio, ma quando me l’hanno proprosto ho detto ‘Proviamoci'”. Il contratto di Alessandro va verso la riconferma e le sue mansioni sono molteplici.

 

Alessandro Bardazzi nella cucina del ristorante Le Fontanelle

 

La storia di Alessandro dimostra come spesso un tirocinio formativo si trasformi in una vera e propria opportunità di lavoro. Da tempo la Caritas diocesana ha attivato alcuni “tirocini formativi” per dare, anche se per breve tempo, un reddito a chi ne è sprovvisto e per favorire il reinserimento sociale delle persone disoccupate da tempo. Per sostenere queste iniziative e per sostenerne le spese, occorre un piccolo fondo da cui attingere. E così la Caritas ha deciso di destinare i proventi dell’Avvento di Fraternità a questo scopo. Tutte le offerte raccolte, nel corso delle messe, oggi sabato 22 dicembre e domenica 23, nelle chiese e parrocchie pratesi, verranno devolute a questo scopo.

 

Guarda il video con le interviste e le immagini

Lucrezia Sandri

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*