Esagitato crea scompiglio al pronto soccorso: vetrata in frantumi e porte danneggiate

Pomeriggio movimentato al pronto soccorso di Prato. Un uomo di circa 40 anni si è presentato al Santo Stefano chiedendo di essere ricoverato, ma al diniego dei medici, che dopo averlo visitato non hanno ritenuto necessario trattenerlo in ospedale, ha dato in escandescenza. Durante la sua furia ha iniziato a spaccare suppellettili, a danneggiare qualche porta e ha rotto un vetro. All’arrivo dei carabinieri l’esagitato, un italiano di etnia rom, già conosciuto alle forze dell’ordine, si è poi calmato. L’uomo è stato denunciato per danneggiamento aggravato. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri e le volanti della Polizia.

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*