A Palazzo Pretorio arriva “Effetto Leonardo”: in mostra artisti che si sono lasciati ispirare dal genio vinciano FOTO

E’ stata inaugurata la mostra “Effetto Leonardo. Opere dalla collezione Carlo Palli”, aperta al pubblico a Palazzo Pretorio. Al taglio del nastro erano presenti il sindaco di Prato e l’assessore alla cultura, insieme al collezionista Carlo Palli e il curatore Stefano Pezzato, oltre a tantissimi appassionati e curiosi.

L’esposizione resterà aperta fino al 30 giugno ed è visitabile nel consueto orario di apertura del Museo, tutti i giorni dalle 10.30 alle 18.30 (martedì escluso), il biglietto di ingresso comprende mostra e collezione permanente.

Realizzata dal Museo di Palazzo Pretorio in collaborazione con il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci la mostra si snoda lungo 80 opere di artisti nazionali e internazionali. Michelangelo Pistoletto, Man Ray, Umberto Buscioni, Massimo Barzagli, Yoko Ono, Luciano Ori, Mario Schifano e Daniel Spoerri sono solo alcuni degli artisti presenti con opere d’ispirazione leonardesca che reinterpretano i temi del genio vinciano: Leonardo e Monna Lisa; parole sull’arte (e Leonardo); la scrittura riflessa; l’ultima cena; la natura; l’anatomia e la fisiognomica; il disegno e la pittura; gli strumenti e le macchine; il volo.

Primo appuntamento collaterale, domenica 7 aprile (ore 10.30), sarà Una colazione ad arte. Nella grande sala a piano terra, circondati da alcune delle opere che compongono l’esposizione temporanea, gli ospiti potranno degustare una piacevole colazione accompagnati dal collezionista Carlo Palli e dalla conservatrice Rita Iacopino, seguirà una visita guidata. Posti limitati, prenotazione consigliata al numero 0574 1934996 o direttamente in biglietteria fino a esaurimento posti.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*