In tanti alla Via Crucis in centro storico, domani l’ostensione del Sacro Cingolo FOTO

In tanti ieri sera hanno partecipato alla Via Crucis promossa dalle parrocchie del vicariato del centro storico. Il tradizionale rito del venerdì santo si è svolto con una processione per le vie del centro con partenza dalla Chiesa di Santa Maria delle Carceri, per poi passare intorno al Castello dell’Imperatore, da lì in piazza San Francesco e poi nell’omonima chiesa. Le celebrazioni sono state guidate dal vescovo Franco Agostinelli; testi e canti sono stati curati dall’oratorio di Sant’Anna e dal gruppo scout Prato 4.

 

 

Il paese di Galciana, invece, si è riunito per la tipica processione del Gesù Morto. Ad aprire la cerimonia, i figuranti a cavallo; hanno partecipato anche i cavalieri del Santo Sepolcro, i Cavalieri del Sacro Cingolo e i confratelli della Compagnia della Santissima Concezione e della locale Misericordia. A guidare la processione, il vicario generale della Diocesi Monsignor Nedo Mannucci.

 

 

Il rito della Via Crucis si è rinnovato nelle parrocchie della Diocesi di Prato, particolari processioni si sono tenute a Figline, San Giusto e Mercatale di Vernio. Questa sera in tutte le chiese ci sarà la solenne veglia di pasqua, allo scoccare della mezzanotte le campane suoneranno a distesa annunciando la resurrezione di cristo. Domani il Vescovo Agostinelli celebra la prima messa del giorno per i detenuti del carcere della Dogaia. Alle 10,30 è prevista la messa solenne in duomo con Benedizione papale. Nel pomeriggio ci sarà la prima ostensione annuale del Sacro Cingolo: dopo il canto dei vespri alle 17.30, monsignor Agostinelli Franco Agostinelli mostrerà la Sacra Cintola prima all’interno del duomo poi sulla piazza, dal pulpito di Donatello ripetendo il gesto per tre volte. Alle 19 è prevista la celebrazione dell’ultima messa del giorno di Pasqua.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*