Sperimentazione 5g, nuovo esposto in Procura: a presentarlo il Movimento stop 5g

Il Movimento stop 5g Prato ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica per la sospensione della sperimentazione del 5g, “per il pericolo di possibili danni alla salute derivanti da questa nuova tecnologia in cui – sottolinea il movimento cittadino – si prevede l’utilizzo di onde millimetriche ad alta frequenza mai sperimentate sull’uomo”.
“Noi non siamo contro la tecnologia ma riteniamo che questa debba sempre rispettare la salute e l’ambiente come previsto dalla comunità europea; per questo è importante applicare il principio di precauzione e il principio di Norimberga secondo cui le persone non possono essere cavie, in questo caso per una tecnologia mai sperimentata” afferma ancora il movimento stop 5g, che dice di fare “innanzitutto riferimento alla moratoria di 170 scienziati presentata all’ONU e ai medici ISDE che hanno chiesto una moratoria al governo Conte”.
Anche la candidata sindaco Marilena Garnier ha presentato nei giorni scorsi un esposto in Procura contro la sperimentazione del 5g.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*