Si improvvisa cecchino sparando sui passanti con un fucile ad aria compressa: denunciato 19enne

Si è affacciato alla finestra iniziando a sparare sui passanti con un fucile ad aria compressa. È successo ieri sera, verso le ore 21, in via Cavour a Pistoia. A finire nei guai un diciannovenne pratese. Ad intervenire sul posto è stata una pattuglia della radiomobile dei Carabinieri di Pistoia, avvicinata da alcuni cittadini che lamentano di essere stati colpiti da “qualcosa” mentre camminavano, e di aver visto un giovane con un fucile che si affacciava da una finestra. Per fortuna nessuno è rimasto ferito.
Con le precauzioni del caso, i militari dell’Arma si sono recati nell’appartamento indicato, presso un bed & breakfast, dove hanno trovato, oltre all’affittuario della camera da cui erano partiti i colpi, un 19enne nato a Prato già conosciuto dalle forze dell’ordine per essere stato denunciato anche di recente per varie violazioni amministrative e penali. Nell’appartamento erano presenti anche altre quattro persone, di cui tre minorenni.
Dopo un iniziale mutismo, il giovane ha consegnato il fucile ad aria compressa, una fedele riproduzione soft-air di un’arma da guerra funzionante a batteria ed usato per i giochi di guerra simulata, con il quale si era divertito usando come bersaglio i passanti.
L’arma è stata sequestrata, mentre il diciannovenne è stato denunciato per il reato di getto pericoloso di cose, che prevede fino ad un mese di reclusione o un’ammenda pecuniaria. Per tutti e cinque i ragazzi sarà anche valutata la violazione delle normative anti-Coronavirus.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*