Entrano in casa fingendosi l’amico del figlio e un poliziotto: truffa a danno di una coppia di anziani

Si presentano come un amico del figlio e un poliziotto e in questo modo riescono ad introdursi in casa di una coppia di anziani e a rubare denaro e gioielli. E’ accaduto a due ottantenni pratesi, che ieri alle 11.30 hanno richiesto l’intervento delle volanti presso la loro abitazione in zona San Paolo. I due hanno riferito che poco prima, al momento di rincasare, erano stati avvicinati alla porta di casa da due individui, verosimilmente italiani. I due, come detto, si sono presentati agli anziani con le false identità di cui sopra: colui che fingeva di essere un poliziotto ha addirittura mostrato un quadro raffigurante la foto dei coniugi, probabilmente passatogli dal primo dei malfattori senza che gli anziani se ne avvedessero, facendo credere che fosse stato rubato e quindi ritrovato. Invitando gli anziani a verificare se dei ladri avessero rubato qualcosa nella loro casa, la coppia di malviventi riesce ad introdursi in casa e a farsi mostrare dove custodivano gioielli e denaro contante, circa 400 euro. A questo punto uno dei truffatori con una scusa ha distolto l’attenzione della coppia, portandola in un’altra stanza della casa. I due soggetti hanno potuto così allontanarsi rapidamente dall’abitazione, facendo perdere le proprie tracce. Solo a questo punto gli anziani si sono resi conto di essere stati vittima del furto di tutto quanto mostrato in precedenza ai due individui, richiedendo l’intervento della Volante. I coniugi si sono riservati di formalizzare denuncia sull’accaduto.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*