Anniversario dell’inizio della deportazione a Prato

L’anniversario dell’inizio della deportazione a Prato, che si è celebrato oggi, è stato ricordato con la proiezione del film del regista pratese, Gabriele Cecconi, intitolato “Eppure, quando guardo il cielo – Marzo 1944. La deportazione con gli occhi dei figli”.  Alla cerimonia di ricordo, che si è tenuta al Pin di piazza Ciardi hanno partecipato il sindaco Roberto Cenni e l’assessore all’Istruzione Pubblica, Rita Pieri, insieme a 140 studenti di terza media degli istituti Mazzoni, Cicognini, San Niccolò, Buricchi che erano stati invitati all’appuntamento. Il film racconta gli avvenimenti più importanti accaduti a Prato e in Toscana dopo lo sciopero del marzo 1944 e la conseguente deportazione nei campi di concentramento di Mauthausen ed Ebensee.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*