Biscotto di Prato vs resto del mondo

Tutto quello che avreste voluto sapere sui biscotti di Prato e che ancora non conoscete. Ai curiosi e appassionati cultori di questo goloso prodotto tipico dolciario pratese è dedicata la serata di giovedì 21 luglio (a partire dalle 21,30) negli spazi verdi del giardino Buonamici. “Biscotti di Prato vs resto del mondo” è un appuntamento realizzato dalla Provincia di Prato insieme a Confartigianato che punta a far conoscere le caratteristiche e peculiarità di questa prelibatezza strettamente legata con il nostro territorio. Nel corso della serata sarà presentata infatti la ricerca condotta dalla facoltà di agraria dell’università di Firenze che analizza gli alimenti di una “etichetta corta” di soli cinque ingredienti che rendono riconoscibile questo particolare dolce di forma più o meno rettangolare prodotto con pasta farcita di mandorle in laboratori di antichissima tradizione sparsi un po’ ovunque sul territorio. Dalla prima ricetta documentata – si trova in un manoscritto di Amadio Baldanzi vissuto nel Settecento e conservato nell’Archivio di Stato pratese – inizia la vicenda storica dei biscotti di mandorle, ma la loro origine è sicuramente più antica, mentre ora il suo futuro si proietta attraverso il riconoscimento del marchio Igp, che lo difenderà dalle imitazioni, e il lavoro del neonato Consorzio di valorizzazione. Nel corso della serata è prevista la consegna del titolo di “Cavaliere dei Biscotti di Prato” allo storico Umberto Mannucci, esperto conoscitore della cucina pratese e gli interventi della vicepresidente Ambra Giorgi, del vicepresidente della Camera di Commercio Giovanni Nenciarini e dei presidenti del Consorzio pasticcieri Massimo Peruzzi, e del Consorzio di valorizzazione dei biscotti di Prato Francesco Pandolfini insieme a esperti e imprenditori che testimonieranno l’importanza della valorizzazione delle risorse enogastronomiche per lo sviluppo del distretto tessile. Sarà la giornalista ed esperta di enogastronomia Marzia Morganti Tempestini a condurre l’appuntamento. La serata si concluderà con la degustazione dei biscotti di Prato realizzati con la ricetta messa a punto dai pasticceri del Consorzio per la valorizzazione del biscotto di Prato abbinati al Vin Santo del Consorzio dei vini di Carmignano.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*