38mila multe in più per i pratesi rispetto al 2014: “colpa” soprattutto dei varchi

38mila multe in più rispetto al 2014. E’ questo il dato che emerge dal resoconto dell’attività del 2015 della polizia municipale, fornito nel corso della festa del corpo. Un totale di 126mila 56 verbali contestati l’anno scorso dovuti soprattutto al superamento dei limiti di velocità e alla sosta e transito nella Ztl h24. Si può parlare di effetto varchi elettronici, dato che nel 2014 – senza varchi – sosta e transito nella ztl avevano portato 908 multe, diventate 31.278 nel 2015. Un dato che fa anche capire quanto la violazione continui ad essere diffusa nonostante per i furbetti non ci sia più possibilità di farla franca. I pratesi, a causa delle violazioni al codice della strada, hanno visto decurtarsi 129mila 890 punti dalle patenti. In aumento anche il numero degli incidenti, che nel 2015 sono stati 1282, 7 dei quali mortali. Diminuiscono i casi di feriti gravi. In calo anche gli accertamenti per guida in stato di ebbrezza, passati dai 59 del 2014 ai 47 dello scorso anno. Stazionari i casi di omissione di soccorso, che furono 33 due anni fa e sono stati 32 lo scorso anno. Quanto alle strade con maggiore incidentalità viale Leonardo da Vinci si conferma strada più pericolosa, seguito da via Pistoiese e via Roma. L’attività di polizia commerciale ed anti contraffazione ha portato a 66 sequestri e 266 verbali. In aumento i sequestri di affittacamere e i verbali alle sale Vlt. I pezzi contraffatti sequestrati ammontano a 13.415, numero mai raggiunto finora. I controlli sulla legalità e sicurezza del lavoro hanno riguardato 273 ditte e 36 appartamenti, col sequestro penale di 130 immobili. Significativo l’incremento dei controlli legati allo smaltimento abusivo dei rifiuti. Numeri forniti in occasione della festa della Polizia municipale, che ha celebrato al Magnolfi nuovo il 185esimo anniversario della fondazione del corpo. Alla festa hanno preso parte anche il sindaco, il questore, il prefetto e i comandanti delle altre forze dell’ordine. L’anniversario è stata l’occasione per ricordare il lavoro che la municipale svolge ogni giorno, coprendo una moltitudine di ambiti. Nel corso della cerimonia sono stati premiati tutti coloro che si sono distinti in particolari azioni di polizia: arrestando spacciatori, scoprendo persone che smaltivano abusivamente rifiuti o rintracciando pirati della strada.

Da anni la polizia municipale fa i conti con un organico sottodimensionato. Al momento sono 189 gli agenti in servizio, 21 gli ufficiali, 10 gli amministrativi a disposizione del comandante. Un numero insufficiente per i bisogni della città. Per questo anche oggi il sindaco, nel corso del suo intervento, nel ringraziare la municipale per il lavoro svolto, ha ribadito che entro l’anno il Comune ha l’intenzione di procedere al bando per l’assunzione di nuovi vigili.

 

2 Commenti

  1. il comune di prato deve essere proprio arrivato alla frutta, mi raccomando continuate a votarli….

  2. Certo “uomolota”, i pratesi con le macchine fanno quello che gi pare, pargheggiano dove gli pare, non hanno il bollo auto e l’assicurazione in centinaia (visti i referti), guidano mezzi ubriachi un giorno si e l’altro pure, 5 macchine su 10 che viaggiano hanno il guidatore col cellulare in mano perchè sta telefonando e la colpa è del “Comune che è alla frutta” e cerca di far rispettare un minimo di regole, eh!
    130 mila punti tolti sulla patente vuol dire che a Prato troppi vogliono guidare senza rispettare le regole e senza rispettare gli altri.
    Ben vengano questi controlli.
    Speriamo che ce ne siano sempre di più.
    A me certe multe non le faranno mai e quindi me ne può fregà di meno se gli “indisciplinati” (per non dire peggio) vengono tartassati.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*