Cambia la maturità: niente terza prova e più peso al curriculum scolastico. Ecco cosa ne pensano gli studenti pratesi VIDEO

Due prove scritte invece di tre, più l’orale. Più attenzione al percorso svolto dai ragazzi nell’ultimo triennio, con un punteggio maggiore assegnato al credito scolastico. Griglie di valutazione nazionali per la correzione delle prove scritte. Sono alcune delle novità dell’esame di Stato conclusivo della scuola secondaria di II grado, che entrano in vigore da quest’anno scolastico, illustrate nella circolare che il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha inviato oggi alle scuole, per dare un quadro chiaro a docenti e studenti.
Tante le novità con cui, a giugno, faranno i conti i maturandi, compresi quelli pratesi. Invalsi e alternanza scuola lavoro non saranno requisiti di accesso. Per poter essere ammessi alle prove bisognerà aver frequentato almeno i tre quarti del monte ore previsto, avere il 6 in ciascuna disciplina e la sufficienza nel comportamento. Il Consiglio di classe potrà deliberare l’ammissione anche con una insufficienza in una disciplina o gruppo di discipline valutate con un unico voto, ma dovrà motivare la propria scelta.
Gli scritti saranno due anziché tre; la prima prova, italiano, si terrà il 19 giugno, seguita dalla seconda prova il giorno successivo. Abolita la terza prova, il quizzone su varie materie introdotto 20 anni fa e spauracchio per tanti maturandi. Il punteggio finale resta in centesimi, ma avrà più peso il percorso scolastico dell’ultimo triennio, che porterà in dote 40 punti massimi anziché 25.
Alla commissione spettano poi fino a 60 punti: massimo 20 per ciascuna delle due prove scritte e 20 per il colloquio. Il punteggio minimo per superare l’esame resta fissato in 60 punti. La Commissione d’esame può motivatamente integrare il punteggio, fino ad un massimo di 5 punti, ove il candidato abbia ottenuto un credito scolastico di almeno 30 punti e un risultato complessivo nelle prove di esame di almeno 50 punti. A gennaio saranno comunicate agli studenti le materie della seconda prova. Nel video sotto, le interviste agli studenti pratesi sulla nuova maturità.

 

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*