Parte a Vaiano “T’Accompagno Io”, il servizio di trasporto per chi è solo e ha necessità d’aiuto

Un servizio semplice ma decisamente prezioso ed efficace. Da ieri La Sartoria Auser di Vaiano ha attivato – con il sostegno del Comune – il servizio T’accompagnoio: i volontari dell’associazione si sono dotati di una Panda per trasportare e seguire le persone, anziani e soggetti fragili, che sono sole e si trovano in difficoltà. Svolgere piccole commissioni, recarsi in farmacia, dal medico o dal dentista, andare a fare fisioterapia o a fare spesa, oppure svolgere incombenze presso uffici pubblici non è più un problema per chi non è dotato di mezzi e non ha a disposizione persone che l’accompagnino. L’auto è stata acquistata con le risorse della Sartoria di Vaiano, fondi Auser del 5 per mille e il contributo di Spi Cgil Lega Val di Bisenzio e Comune di Vaiano.

Stamani a presentare l’iniziativa insieme alla prima utente, la signora Lina – che ieri aveva necessità di essere accompagnata dal medico – c’erano i cinque autisti volontari, l’assessore alle Politiche sociali Giulio Bellini, Sandra Ottanelli, presidente della Sartoria di Vaiano, Antoni Potenza di Auser Prato e Luciano Bugetti di Spi Cgil Lega Valbisenzio.

“Fragilità sociale, solitudine e disagio economico spesso si sommano e per chi è già seguito dai servizi sociali c’è una particolare attenzione, ma quello dell’accompagnamento è un servizio utile a tutti e l’Auser un presidio importante”, ha detto l’assessore Bellini.

“Ci pensavamo da tempo e finalmente abbiamo auto e autisti disponibili. Da ieri abbiamo già effettuato 6 viaggi, indubbiamente la richiesta non manca”, ha aggiunto Ottanelli.

Il bello dell’iniziativa è che sono persone anziane – anzi diversamente giovani – che aiutano i loro coetanei. Gli anziani ultrasessantacinquenni residenti nel comune di Vaiano che abitano da soli sono 485. Un numero significativo, quasi il 5% della popolazione. Alcuni non hanno possibilità di aiuto da parte dei famigliari, che sono lontani o lavorano durante il giorno. Per loro svolgere commissioni varie, visite mediche ed esami sanitari diventa spesso un problema. Le persone che hanno necessità del servizio possono essere segnalate anche dai Servizi Sociali del Comune.

Auser e Comune in questo modo contribuiscono a rendere più efficace la rete di protezione sociale che è necessaria per rispondere alle difficoltà delle persone fragili. A Prato Auser ha avviato lo stesso servizio da circa 4 anni e attualmente ha 7 mezzi a disposizione, più uno nel Comune di Poggio a Caiano.

Il servizio si svolge dal lunedì al venerdì in orari da concordare, basta telefonare al numero 370 3565393, dalle 8 alle 13 e dalle 15 alle 18. Oppure recarsi presso la sede della Sartoria, in via Aldo Moro, 4. È necessario essere iscritti all’associazione per avere garanzia della copertura assicurativa ed è richiesto un piccolo contributo. Non è indispensabile invece essere residenti nel Comune di Vaiano. Il servizio è disponibile per viaggi in Val di Bisenzio e per Prato, Pistoia e Firenze.

La Sartoria utilizzerà il nuovo automezzo anche per trasportare alcune anziane che frequentano il centro diurno dell’associazione, attività che permette di poter socializzare e di rimanere in qualche modo attive per contrastare gli effetti dell’invecchiamento.

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*