Pronto soccorso preso d’assalto. E ieri mattina mancavano anche le lettighe VIDEO

I numeri lo dicono. E le esperienze di quanti vi hanno avuto accesso anche solo una volta lo confermano: il Pronto soccorso di Prato è preso d’assalto. Il 2019 si chiuderà con una previsione che supera ampiamente quota 100mila accessi: il dottor Simone Magazzini, direttore dell’area emergenza-urgenza dell’Asl Toscana Centro, parla di circa 300 utenti giornalieri, destinati a salire con il picco influenzale; si tratta per lo più della fascia anagrafica più alta. Quella che poi ha bisogno, nella maggior parte dei casi, di ricovero, perciò il problema che poi si pone è quello dei posti letto: troppo pochi, con il Pronto soccorso che si trasforma in una sorta di “imbuto”.

Ascolta l’intervista al dottor Simone Magazzini 

 

 

E ieri, alle ore 11, in Pronto soccorso solo posti in piedi: un cittadino ha segnalato alla nostra emittente che mancavano anche le lettighe, con i pazienti costretti ad attendere la presa in carico sulle sedie. La conferma è arrivata dalla direttrice del Santo Stefano Daniela Matarrese, durante la puntata di ieri sera di “Parliamoci chiaro”.

Ascolta il pezzo della trasmissione con l’intervento di Daniela Matarrese:

 

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*