La rete museale “Prato Musei” tra i vincitori del XX Premio Touring dei Consoli della Toscana

C’è anche la rete museale “Prato Musei” tra i vincitori del Premio dei Consoli della Toscana del Touring Club Italiano, giunto alla XX edizione. Quest’anno lo storico premio, è dedicato alla didattica museale rivolta alle nuove generazioni: un riconoscimento che vuole premiare la missione e l’impegno dei musei locali operanti nella Regione; realtà fondamentali per l’educazione al bello e al rispetto del patrimonio culturale, inteso come bene identitario primario di formazione. Il Premio, ideato nel 2000 dal Corpo Consolare toscano del TCI e promosso in collaborazione con la Regione Toscana, è un riconoscimento assegnato annualmente a realtà artistiche, ambientali, produttive, culturali e sociali tipiche della terra di Toscana, che ben ne traducano e rappresentino nel mondo l’immagine di pregio.

La motivazione del premio intitolato ai musei locali e didattica per l’infanzia di Toscana recita: “Ai musei civici e territoriali della Toscana per la loro opera educativa nei confronti delle nuove generazioni attraverso l’arte e le diverse espressioni del patrimonio scientifico- naturalistico, storico-sociale e culturale intese come insieme di valori identitari e formativi della persona”.

Il premio è organizzato in collaborazione con la Direzione Generale Cultura e Ricerca della Regione Toscana, Settore Patrimonio culturale, Siti UNESCO, Arte contemporanea, Memoria, cui si deve la selezione delle realtà premiate: Sezioni didattiche e progetti educativi facenti capo a istituzioni culturali, centri studi e fondazioni, collezioni museali pubbliche e private, musei civici e reti museali della Toscana. I soggetti premiati sono individuati in ambito provinciale ed intesi come rappresentanti delle linee-guida del sistema regionale.

Il premio verrà consegnato da parte dei Consoli toscani del TCI, in occasione di eventi specifici, organizzati nelle diverse provincie, che potranno prevedere presentazioni pubbliche, dibattiti, incontri con le scuole, visite speciali (il 27 marzo 2020 a Prato). Ci saranno anche alcuni eventi speciali come il Premio all’Istituto degli Innocenti di Firenze, nella ricorrenza del Sesto Centenario dell’Istituzione (1419-2019) e i riconoscimenti assegnati alle attività educative de “Il Cassero per la scultura italiana dell’Ottocento e del Novecento” di Montevarchi e all’Università di Siena, nel decennale del Progetto ESCAC (Educazione Scientifica per una Cittadinanza Attiva e Consapevole).

Le realtà premiate saranno le seguenti: Istituto degli Innocenti Firenze (28-12-2019); Museo di Storia naturale del Mediterraneo (Livorno, 23-1-2020), Musei Civici di Pistoia (Pistoia, 16-2-2020); Museo Paleontologico (Montevarchi – AR, 21-2-2020); Museo della Grafica (Pisa, 13-3-2020); Museo audiovisivo della Resistenza di Fosdinovo (Fosdinovo MS, 15-3-2020); Fondazione Centro Studi sull’Arte Licia e Carlo Ludovico Ragghianti (Lucca, 19-3-2020); Bambimus Museo d’Arte per Bambini (Siena, 19-3-2020); Rete museale “Prato musei” (Prato, 27-3-2020); Museo di Storia naturale della Maremma (Grosseto, 4-4-2020); Il Cassero per la scultura (Montevarchi – AR, 10-4-2020); Musei Civici di Palazzo Vecchio (Firenze, 15-5-2020); Progetto ESCAC-SIMUS (Siena, 30-5-2020).

Di seguito l’elenco dei premi assegnati nelle precedenti edizioni: Fabbricerie delle Cattedrali; Bande musicali storiche; Borghi murati recuperati; Giochi storici; Biblioteche storiche; Mercati di tradizione; Giardini storici; Alberi Monumentali; Aree Naturali Protette; Biodiversità autoctone; Istituto Geografico Militare di Firenze, per il 150° dell’Unità Misericordie; Vigili del Fuoco; Piatti di tradizione; Prodotti agroalimentari DOP e IGP; Istituti alberghieri; Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori; Centri di innovazione per l’agricoltura sostenibile.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*