Coronavirus, nuove regole per ritirare la pensione ad aprile: ecco quello che c’è da sapere VIDEO

Per limitare la diffusione del coronavirus e proteggere la popolazione più anziana, quella maggiormente a rischio, cambiano le modalità per ritirare le pensioni di aprile. Per evitare affollamenti presso gli uffici postali, Poste Italiane fa sapere che le pensioni di aprile saranno accreditate giovedi 26 marzo per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di Postepay Evolution. I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di una Postepay Evolution potranno quindi prelevare i contanti da oltre 7.000 ATM Postamat, senza bisogno di recarsi allo sportello.
Coloro che invece non possono evitare di ritirare la pensione in contanti presso gli Uffici Postali, dovranno presentarsi agli sportelli rispettando un calendario che è stato predisposto per evitare assembramenti e tutelare la salute di tutti.
Il ritiro delle pensioni avverrà in base all’ordine alfabetico. Guarda il video.

E’ bene ricordare che se un ufficio postale, per motivi contingenti dovesse essere chiuso, è possibile riscuotere la pensione, sempre nel giorno indicato, presso un altro ufficio postale. La mappa aggiornata con gli orari di apertura dei singoli uffici postali è disponibile sul sito www.poste.it o chiamando il numero verde 800 00 33 22.

Anche lo Spi Cgil invita a rispettare il calendario per il ritiro delle pensioni predisposto da Poste Italiane e ad evitare inutili corse. «Non c’è bisogno di affollare gli uffici postali per ritirare la pensione» spiega il segretario generale Luciano Lacaria. Il sindacato si sta impegnando per far conoscere il calendario ai pensionati pratesi e ricorda che la pensione si potrà ricevere in qualsiasi ufficio postale.

1 Commento

  1. Buongiorno ,,Ritiro la pensione presso il bancomat della mia banca in un altro comune confinante il mio …come posso fare per riscuotere?? Grazie .

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*