Basta segni da mascherina dietro le orecchie: l’invenzione di due pratesi corre in aiuto di sanitari e forze dell’ordine FOTO

Portare tutto il giorno le mascherine crea non pochi problemi al personale sanitario del Santo Stefano che deve fare i conti col fastidio alle orecchie causato dagli elastici. A venire in soccorso di infermieri, medici, oss e fisioterapisti sono stati la Dronefly Prato e un geometra pratese, Angelo Mazzei, che hanno creato un supporto che permette di agganciare l’elastico della mascherina alla dentatura dell’apparecchiatura invece che direttamente dietro le orecchie. Il supporto viene modellato con un software tridimensionale e prodotto con una stampante 3D, realizzando di fatto una striscia di plastica naturale, biodegradabile e non inquinante.

“Abbiamo letto l’appello di un medico di Careggi – spiega Claudio Maddaleno – e ci siamo messi all’opera. Prima abbiamo provato il supporto su noi stessi, poi li abbiamo stampati. Per ora ne abbiamo consegnati circa 300 fra Careggi, reparto di radiologia di Pistoia e forze dell’ordine. I disegni e il progetto li abbiamo fatti noi, poi tante persone comuni che hanno una stampante 3d ci stanno dando una mano. Anche perché per ogni stampa servono quindici minuti”.

Di pari passo ieri mattina il consigliere regionale del Partito Democratico, Nicola Ciolini ha effettuato la consegna di 140 supporti prodotti con la stampante 3d da Angelo Mazzei al personale del Santo Stefano. La richiesta era stata avanzata dagli stessi operatori dell’ospedale di Prato che avevano visto nei giorni scorsi consegnare i supporti a Careggi. “Quando ho visto le dotazioni per Careggi e considerato che un’infermiera del Santo Stefano mi aveva sollecitato a portarle anche all’ospedale di Prato – spiega Ciolini – allora mi sono subito attivato affinché venissero stampate anche per i nostri operatori. Angelo ha subito accolto la mia richiesta e in pochi giorni siamo arrivati alla prima consegna. E se ci saranno ulteriori richieste si potranno consegnare sicuramente altri supporti”.

Questi supporti sono riutilizzabili e non monouso. Basta infatti spruzzare un prodotto igienizzante per usarli anche successivamente al primo utilizzo. “Donare questi supporti – racconta Angelo Mazzei – è il nostro modo per essere utili alla comunità in un periodo così delicato”

8 Commenti

  1. Sono un infermiera che ha avuto la fortuna di avere uno di questi supporti e vi assicuro che funziona davvero, e da sollievo alle nostre orecchie… Posso dire solo grazie!! C

  2. Ciao, ho avuto l’idea di stamparle anch’io perche ho una stampante 3D
    Se è possibile avere il file STL farò questi supporti per i dottori e le persone che lavorano nel mio paese!
    Grazie mille!
    Angelo Bosisio
    Agrate Brianza (MB)

  3. Salve sono una guardia giurata, in servizio presso l’ospedale di Careggi , con turni di anche 12 ore… come posso fare ad averne uno?

  4. Buongiorno complimenti per l’ottima iniziativa….come posso acquistare il supporto per le mascherine?

  5. Se volete ricevere gratuitamente il regolarore per mascherine direttamente in ospedale, basta chiamarmi Ennio 3484115268 e provvedero’ ad inviarli al vs reparto per tutti i sanitari. Il prodotto e’ Brevettato ed e’ stato oggetto di copie false che presto saranno oggetto di indagini e sequestro presso le aziende che abusivamente ne hanno violato il brevetto do uso regolarmente depositato.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*