Giovanni Santi (Beste) sulle aggregazioni nel tessile: “La crisi potrebbe darci la spinta decisiva” VIDEO

Fa molto discutere tra gli imprenditori la proposta lanciata da Giovanni Santi, fondatore e presidente della Beste, una delle aziende simbolo del distretto: dobbiamo trovare forme di aggregazione tra le imprese, ha affermato durante l’ultima puntata di “Parliamoci chiaro”, il settimanale di attualità di Tv Prato. Un tema non nuovo nel dibattito sul tessile pratese dove frammentazione e personalismi hanno sempre avuto la meglio, salvo alcune sparute esperienze.

Ma qual è esattamente l’idea che Santi ha in mente? Il nostro direttore Gianni Rossi glielo ha chiesto direttamente, in una intervista realizzata all’interno dello stabilimento di Colle, nel Comune di Cantagallo. “La crisi nata dalla pandemia – sostiene Santi – potrebbe dare la spinta decisiva, solo insieme ne usciamo”.

1 Commento

  1. La formazione di una volontà consortile presuppone il sacrificio degli interessi individuali a favore di quelli comuni.
    Bisogna abbandonare egoismi, rivalità, supponenza.
    Vi auguro di trovare la forza ed il coraggio di guardare avanti con questo spirito per riportare Prato al centro del progetto Moda Made in Italy.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*