Sciopero del Si Cobas, manifestanti in piazza del Comune e al Macrolotto: “Basta sfruttamento”

Si è svolto oggi lo sciopero generale indetto dal Si Cobas. La protesta ha riguardato in particolare il distretto tessile. Una cinquantina di persone hanno manifestato in piazza del Comune, pronunciando lo slogan “8×5”: otto ore per cinque giorni di lavoro alla settimana. Ovvero le condizioni previste dal contratto nazionale, di cui si chiede l’applicazione. Da tempo, il Si Cobas denuncia la presenza di lavoro nero e illegalità nel distretto e in particolare in imprese a conduzione cinese, con operai sfruttati 12 ore al giorno per 7 giorni la settimana. Il corteo dei manifestanti, da piazza del Comune, si è poi spostato al Macrolotto, in via dei Fossi.

“Con questa sciopero generale à affermano Luca Toscano e Sarah Caudiero – vogliamo richiamare tutta la città e le istituzioni all’attenzione su una realtà inaccettabile contro cui sempre più lavoratori iniziano a ribellarsi.
Non accettiamo un futuro del distretto fatto di una valanga di licenziamenti pronto allo sblocco di marzo e di proseguimento di un sistema di sfruttamento. Vogliamo un distretto che garantisce lavoro e diritti a tutti. Si può fare riportando le ore settimanali dalle attuali 84 alle 40 previste dalle leggi”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*