Seconda sconfitta stagionale per il Prato superato per 2-1 dalla Pro Livorno: la vetta della classifica si allontana

Seconda  sconfitta stagionale per il Prato superato dal Pro Livorno Sorgenti per 2-1. Una sconfitta pesante, arrivata in rimonta, che allontana la formazione biancazzurra dal vertice della classifica, che adesso dista ben sette lunghezze. Una situazione delicata per la squadra biancazzurra, ancora una volta incapace di mantenere il vantaggio conseguito, mostrando le consuete carenze in fatto di tenuta. Primo tempo equilibrato, con la Pro Livorno, che colpisce un palo con Rossi, ma non graffia. Prato guardingo, ma impalpabile in attacco.

Nella ripresa il Prato comincia bene e al 48′ passa in vantaggio con la terza rete consecutiva di Minardi. La replica della squadra labronica è agevolata dalla superiorità numerica scaturita al 50′ dall’espulsione del biancazzurro Mastino per doppia ammonizione. La superiorità numerica galvanizza la Pro Livorno che perviene al pareggio con Rossi su calcio di rigore al 64′, e proseguendo il proprio forcing riesce a segnare la rete del sorpasso con Brizzi al 70′. Il Prato deve alzare bandiera bianca. Una sconfitta pesante, che ridimensiona le ambizioni della formazione laniera, adesso attardata rispetto al vertice della classifica: la vetta dista sette lunghezze, il secondo posto quattro. La strada è tutta in salita. Ecco il tabellino della partita:

Prolivorno Sorgenti-Prato 2-1

PROLIVORNO SORGENTI: Blundo, Solimano (87′ Lucarelli), Petri, Carani, Salemmo, Turini, Brizzi, Costanzo (82′ Mancini), Granito, Camarlinghi, Rossi G.. A disp.: Vozza, Falleni D., Falleni M., Bartorelli, Filippi, Matteoli, Casalini. All.: Niccolai Matteo
PRATO: Piretro, Mastino, Tomi, Kouassi (53′ Cecchi), Calamai, Boccaccini, Rossi (81′ Calosi), Tognarelli, Minardi (77′ Tavano), Ouattara, Falchini (61′ Spinosa). A disp.: Nannelli, Scianname, Bertolini, Noferi. All.: Esposito Vincenzo
ARBITRO: Antonio Monesi di Crotone
RETI: 48° Minardi, 64° rig.Rossi G., 70° Brizzi

NOTE: Espulso al 50′ Mastino per doppia ammonizione

1 Commento

  1. Non ci possiamo permetterci un undici demotivato da inizio gara fino a metà secondo tempo. Si continua con il lavoro di Esposito o si prova una guida più motivata?

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*