San Giusto, i residenti dell’ex Villaggio Gescal chiedono l’intervento del Comune per la riqualificazione della zona VIDEO

Una petizione per chiedere al Comune interventi per riqualificare la zona del villaggio Gescal. La stanno preparando i residenti di via Gerani, via delle Gardenie e parti di via S. Giusto e via Reggiana, che lamentano situazioni di degrado e spaccio nel quartiere.
Con la sua architettura a blocchi aperti e ampie zone verdi e luoghi di socializzazione, il Villaggio Gescal, fin dagli anni Sessanta, è stato un laboratorio di integrazione per tante famiglie che da tutta Italia venivano a Prato per cercare lavoro. Le case popolari, nel corso degli anni, sono state in buona parte riscattate dagli inquilini, ma nel tempo è rimasto l’annoso problema della manutenzione delle parti comuni.
I vialetti, le corti e le aree di accesso ai condomìni sono in preda al degrado, tra cemento che si sbriciola, ferri arrugginiti, asfalto deteriorato e illuminazione non più funzionante.
Ma non è chiaro chi – tra il Comune e i condomini – debba farsi carico di questi interventi di manutenzione.
A raccogliere le istanze dei cittadini dell’ex villaggio Gescal di San Giusto è stato il capogruppo del Movimento 5 Stelle Carmine Maioriello, che ha presentato all’amministrazione comunale un’interrogazione per chiedere chiarimenti e sapere a chi compete la riqualificazione dei parcheggi, dei vialetti e passaggi interni e dell’illuminazione della zona.

Nel video, le interviste ai residenti e al consigliere Maioriello

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*