“Un Prato di emozioni” con Bea Lambe di X-Factor 2020 per parlare di diversità FOTO

È arrivata a X-Factor 2020 con la sua personale valigia di desideri ed emozioni, Bea Lambe, ma anche con la sua storia di studentessa con DSA. Una “differenza” che ha saputo raccontare con parole e musica nel brano “Superpotere”. E sarà lei l’ospite d’eccezione di “Un Prato di emozioni”, webinar aperto a studenti e docenti e organizzato da AID Prato e Ufficio scolastico regionale della Toscana per parlare delle specifiche diversità di ognuno attraverso narrazioni di storie, a partire da quella della formidabile Bea.

“Abbiamo già 5.000 iscritti all’evento da tutta Italia, 400 classi che con i loro insegnanti saranno con noi giovedì 11 febbraio dalle 9 alle 10,30 – spiega la presidente di AID Prato Manuela Zacchini – I ragazzi stanno preparando anche dei video per raccontare la diversità dal proprio punto di vista, per esempio la 1B (scuola media) del Comprensivo Convenevole di Prato, una classe della primaria del Comprensivo Ghandi, una del Liceo Brunelleschi e anche una quinta del Liceo Lorenzini di Pescia”.

All’evento, organizzato in collaborazione con il Gruppo Editoriale La Scuola SEI e il patrocinio di Regione Toscana e Comune di Prato, partecipano oltre a Manuela Zacchini e Bea Lambe, il dirigente USR della Toscana Roberto Curtolo, il presidente AID Andrea Novelli, la referente DSA per USR Toscana Donatella Ciuffolini, il direttore Gruppo Editoriale La Scuola SEI Massimiliano Abbritti e la docente esperta in DSA Adele Maria Veste. Durante l’evento gli insegnanti e gli studenti potranno porre domande in chat a Bea Lambe e a tutti i relatori.

L’obiettivo è trattare i temi della ricerca della propria realizzazione e dell’importanza della scuola nel creare ambienti di apprendimento positivi, ma anche incoraggiare i ragazzi che si trovano in situazioni di disagio, oggetto di bullismo o in preda a fobia scolare o depressione, o anche demoralizzati per un insuccesso scolastico o per altra causa legata alla vita privata.

La partecipazione all’evento è libera, ma è richiesta l’iscrizione, individuale (come docente, alunno, studente) o come classe (opzione consentita solo ai docenti). Tutte le informazioni, link e format per iscriversi sul sito dell’Ufficio scolastico regionale (www.miur.gov.it/web/miur-usr-toscana) e di AID Prato (https://prato.aiditalia.org). Ai docenti sarà rilasciato l’attestato di partecipazione da parte di USR Toscana. Per informazioni è possibile rivolgersi a donatella.ciuffolini@posta.istruzione.it

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*