Società della Salute, al via il progetto “Help&Care”: stanziati più di un milione e mezzo di euro di fondi sociali europei per interventi su affitti, buoni spesa e inclusione sociale

La Regione Toscana ha approvato il progetto presentato dalla Società della Salute Area Pratese denominato “Help&Care – Azioni di sostegno integrate a seguito dell’emergenza Covid-19”. La somma stanziata è pari a € 1.544.639,00.

Il Progetto “Help&Care” prevede tre azioni di intervento:

La prima riguarda i contributi per il pagamento dell’affitto ed è rivolta a coloro che possiedono i requisiti per l’accesso alle misure di sostegno al pagamento del canone di locazione. A questo intervento sono stati destinati 700 mila euro.

La seconda misura è una forma di sostegno al bilancio familiare attraverso l’erogazione di buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari e/o di prima necessità o comunque di azioni di solidarietà alimentare a favore di cittadini che si trovano in situazioni di particolare difficoltà socio-economica anche per effetto delle conseguenze dell’emergenza COVID-19 e a tale azione sono stati destinati circa 145 mila euro.

La terza azione, nell’ambito delle politiche attive di inclusione sociale a livello territoriale, vuole finanziare interventi mirati al contenimento delle situazioni di crisi personale/familiare che possono ingenerare un’esclusione dal sistema sociale o produttivo del territorio. Le misure si caratterizzano come attività socio-assistenziali e socio-educative a livello domiciliare rivolte a nuclei familiari e/o a singole persone in stato di difficoltà e necessitanti di sostegno, anche in ambiente COVID-19 positivo. A questa azione sono stati destinati 700 mila euro.

“In un momento particolarmente difficile come quello in cui stiamo vivendo ormai già da un anno, l’arrivo di questi soldi direttamente dai fondi sociali europei ci permette di realizzare ulteriori importanti interventi che si aggiungono ai molti che abbiamo e stiamo mettendo in campo”. Queste le parole del presidente della società della Salute area pratese Luigi Biancalani.

Sarà possibile, ma non obbligatorio, per ogni destinatario, combinare due o tre azioni su persone singole o sullo stesso nucleo familiare, ma l’importo massimo non potrà superare complessivamente 3 mila euro per nucleo familiare.

L’intervento sul singolo destinatario/nucleo familiare dovrà concludersi entro 6 mesi dall’attivazione. Il piano di spesa previsto nel buono servizio è predisposto dalla Società della salute a seguito di una valutazione e di una proposta effettuata dai servizi preposti.

Il destinatario individuerà l’operatore economico erogatore di prestazioni del quale avvalersi all’interno di un elenco predisposto, pubblicato ed aggiornato dalla Società della Salute Area Pratese.

Per informazioni: Società della Salute – Ufficio Progetti, Tel. 0574-1836474 – 0574-1836469, progetti@sds.prato.it.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*