8 Settembre, Riccardo Saccenti: “La direzione alla città la possono dare solo i giovani, che hanno il senso del futuro”

Il docente dell'Università di Bergamo, ospite della trasmissione di Tv Prato, commenta la lettera del vescovo Nerbini ai pratesi


L’invito a non essere nostalgici del passato, ma a costruire qualcosa di nuovo con sapienza e speranza, intrecciando le intelligenze, costruendo patti, valorizzando la tradizione operosa della città e l’appello a non lasciarsi contagiare dal virus della rendita, dando ai giovani la possibilità di indicare la direzione del futuro. Sono alcuni degli spunti della lettera alla città che il vescovo Monsignor Giovanni Nerbini ha consegnato ai pratesi stamani, durante la festa dell’8 settembre, Natività di Maria.
Nel corso della trasmissione “Madonna della Fiera-Anteprima”, in onda in diretta su Tv Prato, sono approfonditi alcuni contenuti della lettera del vescovo Giovanni. Il professor Riccardo Saccenti, docente di Filosofia Medievale dell’Università di Bergamo, si è soffermato su due passaggi del messaggio di monsignor Nerbini. Sotto la sua riflessione sul monito a guardare avanti.

Nel video sotto, il passaggio in cui il professor Saccenti analizza la riflessione del vescovo Nerbini sull’apporto dei giovani.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments