Il Comune di Prato ordina la chiusura di Stefan, maxi multa da 500 mila euro

Una maxi multa di 500 mila euro e l’ordine di chiudere entro 30 giorni. Dopo una battaglia legale di due anni, il Comune di Prato interviene con due ordinanze perentorie contro il punto vendita Stefan cash&carry di via delle Fonti. Fra le sanzioni accessorie c’è anche quella di provvedere entro tre mesi alla demolizione delle opere edilizie abusive realizzate nello stabile. Il Comune contesta violazioni al Regolamento edilizio per opere eseguite senza le necessarie autorizzazioni, e violazioni al regolamento del commercio. In pratica Stefan avrebbe camuffato la vendita al dettaglio come vendita all’ingrosso, facendo associare i clienti nella Cooperativa Nuova Lira, sfruttandone la partita Iva. Secondo i riscontri della polizia municipale i regolari possessori di partita Iva che effettuano gli acquisti all’ingrosso sono circa il 10% rispetto ai tesserati, che sarebbero ormai arrivati a quota 70mila.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*