Giornata Mondiale del Rifugiato, ecco le iniziative in programma a Prato

Questa mattina il vice sindaco e assessore alle Politiche per la cittadinanza Simone Faggi ha presentato, insieme al presidente della Fondazione Santa Rita Roberto Macrì e al presidente dell’Arci Provinciale Enrico Cavaciocchi le iniziative per la Giornata Mondiale del Rifugiato in programma domani martedì 20 giugno e che si susseguiranno per tre gironi.

“Per noi il valore politico di questa iniziativa è determinante – ha affermato il vice sindaco Simone Faggi -. L’amministrazione comunale ribadisce, oggi più che mai considerate le posizioni delle forze politiche di opposizione, di essere vicina ai percorsi legati alla protezione internazionale, che devono essere considerati un valore da difendere. Questi tre giorni di iniziative – prosegue Faggi – sono orientati e pensati per far conoscere e valorizzare i percorsi di accoglienza che sono in atto sul nostro territorio, per sensibilizzare su quello che sta accadendo nel mar Mediterraneo e per fare una riflessione collettiva che vada aldilà delle polemiche”.

Le iniziative in programma, a cura della Fondazione Opera Santa Rita, con il Patrocinio del Comune, inizieranno stasera, lunedì 19 giugno, dalle ore 21, alla Corte delle Sculture della Biblioteca Lazzerini con “Big Bang Orestea – Segnali di giustizia”, il progetto di Coop22 nato dal laboratorio di messa in scena teatrale a cui partecipano alcuni richiedenti asilo ospitati presso i Centri di Accoglienza Straordinaria della cooperativa.

Domani, martedì 20 giugno, a partire dalle 9, nella sala conferenze della sede della Fondazione Opera Santa Rita (via Salita dei Cappuccini, 1 – Prato) è previsto un momento di approfondimento e conoscenza tra culture, prendendo come riferimento della riflessione il tema della religione. “La dimensione religiosa del migrante”, questo il titolo del convegno a cui parteciperanno l’Imam di Firenze Izzedin Elzir, il rabbino – sempre del capoluogo toscano – Rav Joseph Levi, Mons. Nedo Mannucci, Vicario Generale della Diocesi di Prato, Bernardo Gianni, Abate del Monastero di S. Miniato Al Monte, Paolo Ciani, membro della Comunità di Sant’Egidio e Paolo Naso, della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia. Nel pomeriggio, dalle 17,30, al campo sportivo Vittorio Rossi nel viale Galilei, si terrà un triangolare di calcio a cui parteciperanno una formazione degli juniores del Coiano Santa Lucia, una formazione di allenatori e genitori e una di profughi.

Mercoledì 21 giugno invece le iniziative, a cura di Arci Provinciale per festeggiare i suoi 60 anni e con il Patrocinio del Comune, si sposteranno ad Officina Giovani dove a partire dalle 18 si terrà un incontro dedicato alla nuova legge sui minori stranieri non accompagnati a cui parteciperanno il vice sindaco Faggi, Antonella Inverno, capo unità policy e law di Save the Children Italia, Daniela Consoli, avvocato che si occupa di immigrazione e Angela Vignozzi del coordinamento area tutela minori del Comune di Prato.

Seguirà la presentazione dei risultati del laboratorio musicale a cura di Massimo Altomare con gli ospiti dello SPRAR e del CAS di Prato. Alle 21 il gruppo hip hop romano “Assalti Frontali”, che alle 22 sarà in concerto, presenterà il video girato nel febbraio di quest’anno durante una missione in Libano in cui ha svolto un laboratorio per insegnare l’hip hop a giovani ragazzi libanesi e rifugiati siriani nel quartiere Bab al-Tabbaneh di Tripoli.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*