Palla Grossa, Esselunga non sponsorizza più la manifestazione. Cena in centro storico per il sorteggio delle gare VIDEO


Niente sponsor Esselunga per la prossima edizione della Palla Grossa. Come spiegato dal vicesindaco Simone Faggi, il colosso dei supermercati – storico sostenitore del torneo – non si è ancora fatto avanti per sponsorizzare la manifestazione. Ad oggi, sul piatto, ci sono 85mila euro stanziati dalla sola Amministrazione comunale per scommettere di nuovo sull’antico gioco pratese: il contributo economico dell’ormai ex top sponsor, anche nell’ipotesi in cui decidesse di palesarsi all’ultimo tuffo, sarà riversato sul cartellone del “Settembre, Prato è spettacolo”.

Il punto sui lavori in vista degli scontri sportivi di settembre è stato fatto dal vicesindaco Faggi in Commissione consiliare  “Affari Generali”, alla presenza del presidente del Comitato dei calcianti Gabriele Villoresi, che non ha mancato di sottolineare il ritardo nella pianificazione generale e ribadito l’importanza di arricchire le partite con eventi collaterali di forte richiamo.

Confermata, ad ogni modo, la nuova location di piazza del Mercato Nuovo che domenica 9 settembre e sabato 15 settembre ospiterà le semifinali e le finali del torneo. Non si giocherà invece la sfida per il terzo e quarto posto. L’installazione dell’arena da 2.300 posti (con il campo quest’anno leggermente più piccolo del 2017) inizierà non prima del 5 settembre, mentre lo smontaggio sarà effettuato entro la domenica 16, in modo da consentire il regolare svolgimento del mercato del lunedì. Il trasferimento (causa arena) di circa 100 banchi del mercato sul viale Galilei e nel parcheggio lungo il Bisenzio riguarderà quindi solo la data di lunedì 10 settembre. Intanto il pensiero va all’organizzazione di una cena con i Comitati cittadini del centro storico che dovrebbe tenersi alla fine di giugno, in occasione del sorteggio delle squadre.

Il nome del nuovo gestore del programma delle partite e degli appuntamenti legati alla Palla Grossa si conoscerà entro la fine di maggio: alla manifestazione di interesse si sono fatte avanti quattro realtà, che adesso dovranno formalizzare una proposta al Comune.

gg

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*