Via della lana e della seta, come ospitare i turisti: domani sera incontro a Vaiano

I recenti ponti pasquali hanno confermato le potenzialità turistiche della Via della lana e della seta, il percorso trekking che unisce Prato a Bologna. Proprio nell’ambito della valorizzazione del progetto che vede protagonista tutta la Val di Bisenzio venerdì 17 maggio, alle 21, nel salone consiliare del comune di Vaiano si terrà un incontro con tutti coloro che sono interessati ad aprire un’attività di pernottamento. Le istruzioni per l’uso e il quadro normativo saranno presentati da Rita Gualtieri, responsabile dello Sportello unico per le attività produttive (SUAP) e del Commercio dell’Unione dei comuni della Val di Bisenzio.

La Via della lana e della seta rappresenta sicuramente una sfida per lo sviluppo dell’ospitalità diffusa che coinvolge gli abitanti dei territori. Il percorso, sulle tracce di un cammino medievale, si snoda su 130 chilometri tra Prato e Bologna, permettendo suggestivi incontri tra storia, arte e ambiente. Sei le tappe: Prato-Vaiano (22 km), Vaiano – Vernio (21 km); Vernio – Castiglion dei Pepoli (20 km); Castiglione- Grizzana Morandi (27 chilometri), Grizzana- Bologna (20 chilometri).

Intanto la Val di Bisenzio è anche inserita, a tutti gli effetti, sul percorso della Ciclovia del Sole, che dal nord Europa raggiunge Verona e poi Firenze. Un altro tassello per lo sviluppo del turismo e della mobilità sostenibile. Il progetto di massima del tratto delle ciclovia da Vaiano fino a Vernio – che per la maggior parte corre sulla “provvisoria” di servizio alla ferrovia – è già stato messo a punto dall’Unione dei Comuni.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*