Disagio da quarantena: Confartigianato attiva un servizio di sostegno psicologico per gli anziani

Sos salute mentale. Il lungo periodo di reclusione forzata, oltre a ingenti danni economici, ha in diversi casi anche prodotto sgradevoli effetti psicologici sulle persone e in particolare sugli anziani, i più colpiti dalle conseguenze più gravi del Covid-19 e socialmente più fragili. Per questo Anap Toscana, l’associazione degli artigiani pensionati di Confartigianato, mette a disposizione sul territorio – attraverso il team di professionisti specializzati del Centro Clinico La Mongolfiera di Firenze composto da psicologi, psicoterapeuti e psichiatri – un servizio di sostegno psicologico telefonico per chiunque cerchi un aiuto per affrontare il disagio emotivo derivante dal COVID-19.

E’ possibile chiamare – del tutto gratuitamente – il numero 331 4774108 – dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle ore 20.00 – e chiedere di essere messi in contatto con un professionista del Centro con cui sarà possibile parlare individualmente e in riservatezza.

“In un momento così difficile, soprattutto per le fasce più deboli come gli anziani, abbiamo ritenuto doveroso mettere in campo un supporto psicologico – spiega Lido Lascialfari, presidente di Anap Confartigianato di Prato – L’iniziativa è a carattere regionale ma è fruibile da qualunque provincia. Si tratta di un ennesimo esempio di attenzione verso la terza età che rappresenta la priorità della nostra attività. Ricordo al proposito le costanti iniziative per un’educazione agli anziano per non incappare nelle tante truffe che vengono spesso e in più modi perpetrate ai loro danni”

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*