La Libera Università di Promozione culturale sbarca su Tv Prato: dal 15 ottobre lezioni sul canale 74

Nell’anno del Covid la Libera Università di promozione culturale sbarca in televisione. Dal 15 ottobre ogni giovedì alle ore 16 fino a marzo le tradizionali conferenze di arte, letteratura, storia e sociologia saranno su Tv Prato. Il pensiero corre subito alle lezioni del maestro Manzi: queste avranno più il tono delle conversazioni. Se gli alunni non possono andare alla Libera università – le lezioni tradizionalmente si tenevano nei locali parrocchiali di Santa Maria della Pietà – sarà la Libera università ad andare da loro, entrando nelle case grazie alla tv. “Nell’anno del Covid, con tutte le complicazioni che l’aggregarsi comporta, abbiamo deciso di non abbandonare completamente i nostri alunni – spiega il rettore della Libera Università di promozione culturale Antonella Meoni – e, al contempo, di utilizzare questo anno particolare per farci conoscere da tutti i cittadini, andando in televisione. Faremo delle conversazioni, in cui uno dei docenti della nostra università ‘intervisterà’ il relatore sugli argomenti scelti che, come sempre, sono temi di interesse spiegati in uno stile divulgativo e accessibile a tutti”.
Si comincia dunque il 15 ottobre con la conversazione tra Antonella Meoni e Silvia Grifoni sulle “Storie e pagine di casa Manzoni”, con replica il martedì successivo sempre alle ore 16. Ieri l’open day nel palazzo della provincia, per spiegare agli iscritti (circa 180 l’anno scorso, per lo più pensionati) la mini rivoluzione che la Libera università di promozione culturale ha dovuto mettere in atto, per tutelare la salute degli “alunni” continuando a diffondere la cultura. “Ovviamente i nostri alunni sono dispiaciuti di non potersi vedere – continua Meoni -; per molte di loro, la maggior parte sono signore, era un’occasione per uscire di casa. Sono comunque lieti dell’iniziativa”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*