Al via il primo Festival delle Orchestre
Giovanili d’Europa

Quattro appuntamenti, tutti in Lazzerini alle 21.30 a ingresso libero, con il repertorio classico di tutti i tempi e trecento giovani musicisti alla ribalta, provenienti da mezza Europa e da Israele. “Questo è il risultato di un’importante collaborazione nata quest’anno tra il Comune di Prato e l’Accademia San Felice di Firenze – spiega l’assessore alla Cultura Anna Beltrame -. Grazie ai fondi europei, anche Prato per la prima volta ospiterà quattro concerti di qualità, con protagonisti i giovani e la musica classica, nella splendida cornice della Lazzerini. Quattro concerti a ingresso libero, da non perdere per chi ama la musica”. Il Festival, giunto alla XIII edizione, è parte integrante del progetto europeo The European Festivals Experience, che porta ogni anno circa 1.200 giovani musicisti nelle più importanti città toscane, incentivando il turismo culturale e la partecipazione dei giovani alla musica classica. I finanziamenti europei, la preziosa collaborazione dell’Accademia San Felice e la disponibilità del gruppo Miraglia, che offrirà il catering per i 300 giovani musicisti, consentono di ospitare i concerti senza costi per il Comune e il pubblico. Si comincia giovedì 30 con CREA ORKEST dell’ Università di Amsterdam, che raccoglie tra le sue file  circa 70  entusiasti, attivi e validi giovani musicisti olandesi. Ispirata e condotta da Bas Pollard ci proporrà un programma davvero affascinante, dalle Chairman Dances di Adams, alla Sheherazade, op. 35 di Rimsky-Korsakov, alla Sinfonia n. 8 di Dvorâk. Il secondo appuntamento è il 6 luglio  con l’orchestra giovanile olandese VIOTTA  che conta circa 80 musicisti tra i 14 ei 23 anni. Diretta da Dick van Gasteren spazierà in un variegato repertorio che va dalla Suite dall’Uccello di Fuoco di Stravinsky, all’Electra di Alphons Diepenbrock, alla Sinfonia n. 6 ‘Pathétique’ di Tchaikovsky. Il 12 luglio è la volta di RAANANA, la strepitosa orchestra di giovanissimi talenti  proveniente da Israele. Fondata nel 2008 da Nahum Hofri, sindaco di Raanana, l’orchestra è attualmente composta da circa 60 musicisti, di età compresa tra i 14 e i 18 anni. Considerata una delle migliori orchestre giovanili di Israele, ci offrirà un programma variegato e divertente da Beethoven a My fair Lady di Low, passando per An American in Paris di Gershwin. La rassegna si conclude il 22 luglio con la DEMER EN LAAK, un’orchestra belga di fiati nata nel 1980 con l’intenzione di coinvolgere i giovani nel fare musica di qualità. Dopo trent’anni questi principi continuano ad essere il loro marchio, riuscendo a creare in ogni concerto un’atmosfera piacevole e divertente. In programma  Cinema Paradiso di E. Morricone, la Tarantella di A. Reed, il Gran Finale Atto II dall’Aida di Verdi e tanto altro ancora. Tutto il programma di Prato Estate su: www.pratoestate.it e portalecultura.comune.prato.it Per ricevere la newsletter scrivere a: serviziocultura@comune.prato.it

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*