7 Giugno 2011

Prato Estate, 100 eventi e tante belle energie. Battiato e Panariello i nomi di spicco


Tanta musica e oltre cento appuntamenti per la Prato Estate 2011 organizzata dall’assessorato alla cultura del Comune. Protagonisti i luoghi  più belli della città, soprattutto la Lazzerini, con molti eventi anche d’agosto. “Il cartellone è ricco – spiega l’assessore alla Cultura Anna Beltrame – ed è stato costruito con la Scuola Verdi, il Pecci, il Metastasio, la Camerata e le associazioni del territorio, cercando insieme idee e risorse. Un bel lavoro di squadra, importante e necessario. Oltre ai due eventi in piazza Duomo, all’ opera con tre soldi che torna al Castello e allo spazio per le orchestre giovanili e la nostra scuola Verdi, voglio ricordare due appuntamenti: il tributo a De André di Danilo Rea e il recital omaggio a Gaber: due grandi artisti, due uomini liberi, di cui immagino molti sentano la mancanza. Chissà cosa direbbero, oggi”.
Si parte l’11 giugno al Pecci con le band multietniche delle scuole; l’ultimo appuntamento è l’8 settembre al Metastasio, con ‘Le belle energie’, una mostra fotografica che racconta la storia e la ricchezza del nostro teatro. “Due scelte non casuali – aggiunge Beltrame -: al Pecci saranno protagonisti i ragazzi, cioè il futuro, e la musica, linguaggio universale per eccellenza; la chiusura al Met con ‘Le belle energie’ vuole essere un auspicio perché, anche grazie alla cultura, tanti pratesi trovino l’energia della speranza e della curiosità. Non solo d’estate”.

Ecco in sintesi il programma. Info: www.pratoestate.it e portalecultura.comune.prato.it.

* IN PIAZZA DUOMO . Lunedì 18 luglio il concerto di Franco Battiato e martedì 19 lo spettacolo di Giorgio Panariello: per due giorni la piazza si trasformerà in un splendido teatro all’aperto, con quasi 4mila posti. Battiato proporrà le atmosfere e le suggestioni del suo repertorio, dalla musica sperimentale all’avanguardia colta, dall’opera lirica alla musica etnica, al rock.  Panariello sarà a Prato per una serata speciale e fuori programma dedicata alla sua città d’adozione. Prevendite per entrambi gli eventi: circuito Box Office e on line su www.ticketone.it. Biglietti da 20 a 40 euro. Sponsor: per Battiato Banca popolare di Vicenza; per Panariello Asm.

* LA LIRICA Torna la lirica al Castello, dopo il successo di Tosca nel 2010. Di scena l’11 e il 13 luglio La Bohème, un altro capolavoro di Puccini. E’ il progetto L’opera con tre soldi, avviato dall’assessorato alla cultura per riportare la lirica in città puntando sulle energie locali e l’impegno di tanti appassionati (OperAltrA, Corale San Martino,  Teatro dei Suoni, Comitato cittadino per le attività musicali). Regia di Goffredo Gori; orchestra Festival pucciniano di Torre del Lago con musicisti della Camerata, diretta da Carlomoreno Volpini. Biglietto 25 euro, ridotto 12. Prevendita: Casa Musicale Niccoli.

* AL PECCI. Si parte l’11 giugno con Mosaici e le band multietniche delle scuole; il 29 giugno Edipo e il suo complesso, riuniti dopo 20 anni per il Festival delle Colline; il 26 luglio il grande pianista Danilo Rea protagonista di Tributo a De André, un concerto in cui il  mondo del jazz e quello della canzone d’autore si fondono per un magnifico omaggio al cantautore genovese; il 3 agosto, da non perdere, il duo Igudesman & Joo: Aleksey Igudesman al violino e Hyung-ki Joo al pianoforte hanno travolto il mondo con i loro spettacoli, un’esilarante miscela di musica classica e commedia (si consiglia un assaggio su YouTube, dove la coppia colleziona milioni di contatti).

* IN LAZZERINI .  Tante serate nella splendida cornice dell’ex Campolmi, luogo simbolo della Prato Estate, quasi tutti a ingresso libero Ecco i principali.

Festival orchestre giovanili (30 giugno, 6, 12  e 22 luglio). Quattro appuntamenti con il grande repertorio classico di tutti i tempi e trecento giovani musicisti alla ribalta, provenienti da mezza Europa e da Israele; è il risultato di un’importante collaborazione nata quest’anno tra il Comune di Prato e il Festival delle Orchestre Giovanili, a cura dell’Accademia San Felice. Da non perdere per chi ama la musica. Due concerti in programma per il Festival delle Colline: il 24 giugno The Duet e la strepitosa Cristina Zavalloni, il 13 luglio l’ironia dei Tre allegri ragazzi morti. Ci saranno poi due voci femminili tutte da scoprire: la giovanissima americana Emilly Elbert (4 luglio) e la straordinaria vocalist britannica Lauren Dalrymple (27 luglio). Il 20 luglio magica serata dedicata a Giorgio Gaber, con lo spettacolo di Andrea Scanzi; il 2 agosto il rock tagliente dei Grand Carabs, band pratese in grande ascesa.

* DUE RASSEGNE PER VIAGGIARE . Cities like Me, a cura di Tpo. Dal 7 luglio al 19 agosto, tutti i giovedì e venerdì dalle 21.30, nella splendida cornice della Lazzerini (al caffè Miraglia) un tour virtuale in 14 tappe, da Reykjavik, a Londra, Berlino, Melbourne, Shanghai: si potrà entrare in contatto con questi ed altri luoghi attraverso le parole di artisti o viaggiatori, quasi tutti pratesi, legati da un filo profondo alla città che descrivono. Racconti, interviste, musiche e immagini. Tra gli ospiti-narratori Paolo Magelli, direttore artistico del Met, che ha lavorato per anni nella ex Yugoslavia, e Christian Bachini, il giovane pratese star del cinema d’azione a Shanghai. La seconda rassegna è Sapori d’Italia, Le regioni a tavola tra musica e poesia , in collaborazione con Fonderia Cultart:al Caffé delle Logge, i lunedì di luglio e i martedì di agosto, dalle 20.30 protagoniste la cucina, la poesia e le canzoni, tre declinazioni diverse della ricchezza culturale italiana. Dieci cene dedicate ad altrettante regioni, con gli allievi della Scuola di teatro del Met che leggeranno i versi di grandi poeti e come sottofondo musicale i cantautori. Si parte dalla Liguria, con Montale e De André. Un omaggio ai 150 anni dell’Italia. Costo cene: 20 euro bevande escluse, prenotazioni 0574-831322.

* PER STARE INSIEME . Il 21 giugno giornata dedicata agli Etruschi in Lazzerini e dal 22 al 26 giugno Trekking sulla via del Ferro. Il 25 e il 26 giugno torna, dopo lo straordinario successo dell’anno scorso, Cascine in Festa, a cura dell’associazione Prato 2010. Tre serate con Prato Incontra  in Lazzerini (14 e 28 giugno, 26 luglio) e una a sorpresa al Pecci (4 luglio). Tutti i giovedì di luglio in centro Shopping sotto le stelle, musica e fotografie.

* PER I PIU’ GIOVANI . Gli appuntamenti a cura del Tavolo tecnico di Officina in piazza Macelli (tutti i giorni, dall’11 giugno) tra musica, sport e mercatini; il 20 giugno Officina sbarca in Lazzerini, con il concerto dei Baby Blue. Tornano Univercity, la rassegna curata da Arteriosa (in piazza Università concerti e incontri dal 20 al 22 luglio) e il Blackout Festival, a cura di DrAma.

* I CONCERTI D’AGOSTO . Quattro concerti da non perdere (ingresso libero) al Castello: sul palco, insieme ad altri artisti, gli insegnanti della Scuola Verdi. Il 1 agosto di scena il rock & roll, con Marco Di Maggio, Matteo Giannetti e Davide Malito; l’8 agosto il tributo a Stevie Wonder con Claudia Tellini, Riccardo Galardini, Emanuele Parrini, Nicola Vernuccio e Walter Paoli; il 18 agosto Manieri Galati Quartet, splendido concerto jazz; il 29 agosto omaggio alla musica popolare italiana di Tuscae Gentes, il gruppo guidato da Daniele Poli.

* E TANTO ALTRO ANCORA . Non mancheranno i film al Castello: dal 15 giugno, quasi tutte le sere, cinema sotto le stelle a cura della Scuola Magnani e del Terminale. Nel chiostro di San Domenico due sere di sabato con le parole del sacro: il 2 e il 9 luglio gli attori della Compagnia stabile del Met leggeranno brani da L’Imitazione di Cristo, nella traduzione del pratese Cesare Guasti, accompagnati dagli allievi della scuola Verdi; seguirà la visita guidata alla mostra ‘Echi preziosi’.  Dal 17 al 19 giugno, tre appuntamenti con i cori e le bande cittadine, al Castello e in Lazzerini. Da non perdere il Prato Nord Festival, intitolato ‘L’Italia unita anche dal Giro’, con letture e incontri sul Giro d’Italia. Torna la musica nei chiostri, a cura di Artes e circoscrizione Centro. Infine, il ‘Leggendario carro dell’Unità’ il 2 settembre in piazza del Comune e l’atteso concerto della Camerata in piazza Duomo, il 7 settembre, con protagoniste le note di Verdi: un’altra occasione per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia con le emozioni della grande musica.

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
salvatore ninfo
salvatore ninfo
10 anni fa

So che stiamo vivendo in un periodo di ristrettezze economiche. Ma incentivare programmi, anche se di nicchia, come la musica antica, la musica da camera, sarebbe un esempio di vera illuminata scelta, con basse uscite economiche per ottenere incontri di alta qualità. Invitare i conservatori di musica a fornire studenti (anche a titolo gratuito) per serate in luoghi che non mancano nel centro storico di prato quali chiostri, sale di palazzi nobiliari, sale di teatri. Insomma fare quello che un bravo assessore alla cultura potrebbe. Non solo battiato e panariello (senza nulla togliere) o la boheme, ma anche qualcosa in più, perché bisognerebbe tener conto degli interessi diversificati dei cittadini. Buon lavoro.