Bilancio positivo per la rassegna “Oltre
il giardino”

mila presenze per la rassegna “Oltre il giardino” promossa dalla Provincia di Prato nello spazio verde di palazzo Buonamici. Il cartellone, ricco di appuntamenti e dedicato a gusti e generi diversi, ha richiamato tantissimi visitatori nel corso delle trentasei iniziative programmate nel periodo estivo nei tre mesi di apertura del giardino Buonamici. Il picco delle presenze è stato sicuramente toccato dalla due giorni dedicata a Di Vini Profumi, la XII edizione dell’evento-degustazione che ha messo al centro il Carmignano DOCG e il suo territorio e che ha visto oltre tremila partecipanti. Ma sono stati tanti anche gli ospiti che hanno apprezzato i momenti di incontro riservati alla musica e all’approfondimento, come la serata dedicata alla presentazione del progetto Ippovia. Ampio spazio anche le eccellenze enogastronomiche pratesi, con le presentazioni e degustazioni che hanno decisamente incontrato il favore del pubblico alla scoperta o riscoperta delle tradizioni e la cultura dei prodotti locali. Non sono mancati gli incontri con scrittori e tanto sport, danze ed esibizioni dal vivo. A chiudere il calendario, domenica 18 settembre, il Concerto per il Giappone mentre un assaggio delle atmosfere orientali è stato dato sabato dallo spettacolo di danza della scuola cinese a cura dell’associazione d’Amicizia dei Cinesi di Prato.
“Sono veramente soddisfatto del grande successo incontrato dalla nostra rassegna, è un risultato che premia il nostro impegno e quello delle tante associazioni del territorio che hanno sposato il progetto e hanno collaborato con noi per realizzarlo – ricorda l’assessore provinciale al Turismo e promozione dell’immagine e dei prodotti Antonio Napolitano – Sono contento che insieme ai tantissimi pratesi anche i molti turisti che hanno soggiornato a Prato nei mesi estivi abbiamo avuto un occasione in più per conoscere e apprezzare le molteplici opportunità che la nostra provincia offre” .
Il programma, realizzato dall’assessorato al Turismo della Provincia in collaborazione con le associazioni del territorio, ha visto anche la particolare collaborazione degli studenti dell’istituto alberghiero Datini che si sono occupati dell’accoglienza e hanno gestito l’angolo bar.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*