Bretella di Poggio, Menchetti: “Strada pronta
a gennaio”. Ma resta l’incognita della casa abusiva

A gennaio dovrebbe essere conclusi la strada e i due ponti. Ma per inaugurare la bretella Sant’Angelo a Lecore – Castelnuovo occorrerà probabilmente qualche altro mese in più, necessario allo sgombero e alla demolizione della casa abusiva dove dovrà nascere la cassa di espansione. E’ quanto emerso stamani dal sopralluogo della terza commissione provinciale sul cantiere del by-pass di Poggio a Caiano, i cui lavori avrebbero dovuto essere conclusi a ottobre. L’opera, dal valore di 3 milioni e 300 mila euro finanziata da Regione e Provincia, è stata rallentata da intoppi burocratici – un anno e dieci enti interpellati prima che l’Enel spostasse alcuni tralicci –, da problemi legati agli espropri, per i quali la Provincia ha aggiunto 500 mila euro, e dalla vicenda della casa abusiva. Dopo 10 anni dall’ordinanza di sgombero da parte del comune di Campi Bisenzio, nel 2010 è arrivato il via libera anche dal Ministero dell’Interno. Ma tuttora non è stata trovata una sistemazione alla famiglia che vi abita, che ha anche figli minori.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*