Santa Caterina a Carmignano, domenica l’inaugurazione dell’esposizione dei progetti presentati per la riqualificazione dell’antico complesso

Un intero pomeriggio dedicato al Santa Caterina, l’antico complesso situato nel cuore di Carmignano tra piazza Niccolini e via Modesti. L’appuntamento è per domenica 13 ottobre a partire dalle 16.30 con un duplice appuntamento: la presentazione dei tre progetti vincitori del Concorso di idee per la progettazione, il recupero e la riqualificazione architettonica e ambientale dell’area “Santa Caterina”; l’inaugurazione della mostra con tutti gli elaborati grafici raccolti dal Concorso di idee.

Dopo il percorso partecipativo “Santa Caterina Domani”, il Comune di Carmignano ha, infatti, bandito un Concorso di idee per la progettazione, il recupero e la riqualificazione architettonica e ambientale dell’area. Domenica alle 16.30 in sala consiliare (piazza V.Emanuele II, 3), dopo i saluti del sindaco Edoardo Prestanti e dell’assessore all’Urbanistica Francesco Paoletti, verranno presentati i progetti dei primi tre classificati al concorso di idee: quello dell’architetto Giuseppina Bellapadrona (prima classificata), dell’architetto Fabrizio Filippelli (secondo in graduatoria) e dell’architetto Matteo Cecchi (terzo classificato).

A seguire, alle 18.30 nelle ex Cantine Niccolini (piazza G. Matteotti) sarà inaugurata l’esposizione realizzata con tutti gli elaborati grafici raccolti dal concorso di idee. La mostra sarà visibile fino al 18 ottobre il lunedì e il giovedì dalle 9 alle 17; il martedì, il mercoledì e il venerdì dalle 9 alle 14.

“Con questo allestimento desideriamo condividere con tutti i carmignanesi le idee che sono state proposte per la riqualificazione del Santa Caterina – ha commentato l’assessore Francesco Paoletti -. Giunge così a conclusione un lungo percorso che viene dalla partecipazione dei cittadini. Il progetto vincitore del concorso di idee sarà utilizzato come piano di fattibilità sulla cui base verrà elaborato il progetto definitivo. Progetto che verrà poi mostrato alla cittadinanza e, a seguire, si procederà con la ricerca dei finanziamenti. L’obiettivo è quello di arrivare ad avere nel 2021 il progetto finanziato, così da poter procedere poi con la gara e il successivo avvio dei lavori”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*