Val di Bisenzio, cinquemila partecipanti per le rassegne “Dolce Vernio” e “Arte e Genialità” FOTO

Un evento ormai consolidato, come Dolce Vernio, e un altro all’esordio, come Arte in Genialità di Vaiano, hanno prodotto il tutto esaurito tra ieri e sabato in Val di Bisenzio. Si calcola che siano circa 5 mila i visitatori che hanno partecipato alle due kermesse dove sono state visto protagoniste le eccellenze del territorio con la creatività e il saper fare degli artigiani.

A Vaiano la scelta di riportare per un week end l’attività commerciale in sei spazi attualmente non utilizzati è stato un vero successo. Soddisfatti il sindaco Primo Bosi e l’assessore allo Sviluppo economico Beatrice Boni che hanno tutta l’intenzione di ripetere l’esperienza. I negozi sfitti di via Braga sono stati animati da laboratori con artigiani e artisti, e dalla presenza di produttori di gioielli, giocattoli, ceramiche, pasticceria, accessori moda e tanto altro. Suggestiva la piazza Galilei trasformata in un accogliente giardino, con tanto di tavolini e sedie per gustarsi il verde e anche pranzare.

La vetrina del miele della Val di Bisenzio, nonostante le difficoltà legate al maltempo della primavera scorsa, si è dimostrata assolutamente all’altezza della situazione. Per Dolce Vernio, alla Fabbrica Meucci, si sono dati appuntamento apicoltori e altri protagonisti delle produzioni tipiche della Vallata. Per il sindaco Giovanni Morganti e per l’assessore al Turismo e Promozione, Maria Lucarini, la conferma di una formula che funziona e riesce a dare importanti risultati sul fronte della valorizzazione del territorio e delle sue eccellenze.

Si è parlato anche di cambiamenti climatici e della battaglia per la difesa delle api. Il ballo delle api, il brano musicale che è anche un appello per l’ambiente, ha trascinato gli spettatori del concerto dei Duova, nel pomeriggio di ieri. Sabato ha visto protagonisti i pasticceri Massimo Ciolini, Massimo Peruzzi e Tiziana Falorni del Forno Steno che hanno allestito uno show cooking preparando il torrone con il miele millefiori della Va di Bisenzio, la mousse al cioccolato con i biscotti al miele e pistacchio e i cantucci al miele e Gran Prato.

Venerdì sera la kermesse era partita con la lezione sulla Cioccolata del Cardinale di Alessandro Magini dell’Accademia Bardi. Premiati anche i vincitori di Vernio si tinge di giallo, il contest organizzato come ogni anno dal Centro Commerciale Naturale Vivere Vernio.

Dolce Vernio prosegue domani, martedì 15, mercoledì 16 e giovedì 17 ottobre con i laboratori didattici nelle scuole primarie di Vernio e di Montepiano dell’istituto Comprensivo Pertini. Francesca Catani del Centro di Scienze naturali – Fondazione Parsec e gli esperti di Toscanamiele incontreranno 12 classi per raccontare il mondo delle api e la loro importanza dal punto di vista alimentare e ambientale. Arnia didattica, prodotti dell’alveare – miele, propoli, polline, pappa reale – e infine la cera che le api utilizzano per la costruzione dei favi e che sarà utilizzata per realizzare delle candele decorative.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*