Emergenza Coronavirus, Silli: “Necessario programmare la riapertura delle aziende” VIDEO

“È necessario programmare quando riaprire, gradualmente e in sicurezza”. Il deputato pratese di Cambiamo!, Giorgio Silli, interviene con alcune proposte riguardo al destino dell’economia e alla necessaria fase organizzativa che precede l’uscita dall’emergenza per il contagio da Coronavirus. “Non possiamo pensare di vedere il nostro Paese, il nostro manifatturiero, spegnersi come una candela – afferma Silli -. Stanti i ritardi nella gestione dell’emergenza, purtroppo, è stato indispensabile chiudere le attività produttive ma adesso dobbiamo pensare ad una, seppur graduale, riapertura. Gli imprenditori, eroici in questa fase più di sempre, devono sapere, anche approssimativamente, come e quando potranno tornare a riaprire. In ballo – chiarisce Silli – non ci sono battaglie politiche, in ballo c’è la riapertura o la chiusura per sempre in seguito a fallimento. In questi giorni stanno arrivando, a bizzeffe, lettere di clienti che, mettendo le mani avanti, comunicano ai nostri terzisti, alle nostre aziende, che non pagheranno. Non possiamo aspettare inermi che arrivi il peggio. Israele, ad esempio, ha previsto uno sblocco graduale per fasce di età: prima tornano a lavorare i più giovani e gradualmente, nei mesi seguenti i meno giovani. E’ il momento di pensare ad una cabina di regia per la riapertura composta da maggioranza e opposizione. Le proposte per il rilancio economico del mio partito sono già state depositate ai ministeri competenti e in giornata saranno fatte pervenire ai colleghi e alla stampa. Ora più che mai dobbiamo remare tutti nella stessa direzione” conclude Silli.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*