In piazza del Duomo arriva “Shy”: inaugurata stamani l’opera dell’artista Antony Gormley. Resterà visibile per 6 mesi

E’ stata inaugurata stamani l’opera SHY, di Antony Gormley, che rimarrà esposta per sei mesi in piazza Duomo.

La cerimonia di inaugurazione si è tenuta in Palazzo Comunale alla presenza delle autorità insieme allo stesso Antony Gormley, in diretta web dal suo studio di Londra. Realizzata con 3.600 kg di ghisa, e alta 4 metri, SHY porta in piazza i materiali e i metodi della rivoluzione industriale. Sfruttando una struttura architettonica semplice, SHY vuole evocare la timidezza nella sua stessa esposizione.

L’istallazione dell’opera di Gormley testimonia il costante impegno del Comune di Prato nell’aggiornamento della sua identità contemporanea, grazie anche all’azione propositiva svolta negli ultimi trent’anni dal Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci. In questo quadro si è sviluppato per affinità il coinvolgimento dell’Associazione Arte Continua, nata con l’obiettivo di connettere la Comunità internazionale dell’arte con le comunità locali e a valorizzare la cultura della circolarità, della forestazione e del green deal come motore di cambiamento. Grazie alla collaborazione con l’Associazione Arte Continua, si è concretizzata l’opportunità di installare nel centro di Prato l’opera SHY di Antony Gormley, con cui l’Associazione ha un forte legame e ha realizzato in passato progetti di arte pubblica.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*