La Provincia di Prato presenta il nuovo sito e lancia il canale Telegram. Puggelli: “Sempre più vicini ai cittadini”

Non solo più bello ma soprattutto più intuitivo. Avvalendosi del supporto di Isweb, società specializzata nella progettazione di software per la pubblica amministrazione, il nuovo sito della Provincia di Prato è conforme alle linee guida per i siti web delle Pubbliche Amministrazioni e si presenta immediatamente di facile utilizzo per l’utenza: “Grazie a questo restyling mettiamo un tassello in più a quel percorso di avvicinamento della Provincia alla cittadinanza che ci siamo dati come obiettivo in questi anni – ha commentato il presidente della Provincia di Prato, Francesco Puggelli – Purtroppo la pandemia in corso non ci ha permesso di aprire le porte del palazzo Banci Buonanici come speravamo ma tramite questo nuovo portale i cittadini potranno riprendere confidenza con la Provincia e conoscerla più da vicino”.
“Il nuovo portale era un atto dovuto non solo nei confronti delle direttive sull’accessibilità degli strumenti informatici nelle pubbliche amministrazioni – aggiunge la dirigente della Provincia Rossella Bonciolini – ma anche verso la cittadinanza che in passato, nel vecchio sito, aveva difficoltà a trovare atti e documenti. Il lavoro di modernizzazione è stato intenso ma siamo molto soddisfatti del risultato soprattutto per la facilità di navigazione e consultazione”.

IL NUOVO SITO – Orientarsi sul nuovo portale è semplice: nella Home Page ci aprono quattro sezioni:

·         “La Provincia”, con il rimando agli organi di governo,

·         “Le attività”,

·         “Amministrazione Trasparente”, anch’essa rinnovata bel design e nella fruizione è completamente integrata con il portale creando un unico ambiente di navigazione,

·         “Albo pretorio”,

·         “PalazzoAperto”, dove è possibile visionare gli eventi in agenda,

·         “Idee per Prato”, spazio web dove avverrà il percorso partecipativo che porterà all’adozione del nuovo Piano territoriale di coordinamento provinciale.


“Questo sarà un anno importante che vedrà la Provincia impegnata su vari fronti – aggiunge Puggelli – e il un nuovo sito diventerà il luogo virtuale dove aggiorneremo i cittadini sugli interventi e le opere che ci vedono coinvolti in prima persona, penso agli interventi in programma sulle scuole di Prato ma penso anche all’adozione del piano territoriale di coordinamento provinciale, uno strumento di pianificazione del governo del territorio che ci permetterà di portare avanti azioni di sviluppo sostenibile e tutela in linea con quanto richiesto dalla Legge regionale 65/2014 sul Governo del Territorio che prevede anche l’adeguamento al piano di indirizzo territoriale PIT-PPR della Regione.

Ovviamente senza dimenticare che la Provincia è la “Casa dei Comuni” e questo nuovo sito sarà sempre di più la vetrina d’accesso a tutto il territorio provinciale: dalla Val di Bisanzio ai Comuni medicei”.

LA HOME PAGE – La Home del nuovo portale, infatti, si presenta con una serie di fotografie del territorio e si candida a diventare uno spazio anche di promozione e valorizzazione delle bellezze, della storia e delle tradizioni che caratterizzano la città di Prato e tutta la provincia.

Da un punto di vista tecnico il nuovo sito risponde a tutte le linee guida previste per i portali della pubblica amministrazione ed è responsive, ovvero la navigazione è adattata ai diversi tipi di device: pc, smartphone e tablet.

Dopo la sezione dedicata alle notizie e ai comunicati, sotto gli “Avvisi ai cittadini” (dove gli utenti potranno avere accesso ai bandi attivi, agli avvisi dell’ente, alla modulistica per sostenere gli esami per il conseguimento dell’idoneità professionale di autotrasportatore di merci per conto terzi o di persone su strada), si trova la sezione “Come fare per”, sezione da cui, ad esempio, sarà possibile contattate immediatamente il pronto intervento della polizia provinciale.

I CANALI SOCIAL – In basso la social wall integra il portale con i canali Twitter e Facebook della Provincia.

Dal sito è possibile anche collegarsi al nuovo canale Telegram, strumento di messaggistica recentemente lanciato dall’ente per ampliare gli strumenti di comunicazione esterna. È possibile iscriversi tramite questo link: https://t.me/ProvinciadiPrato

Chiunque potrà far parte della community Telegram della Provincia di Prato per restare aggiornato sulle attività dell’ente, ma anche su eventuali allerte meteo che interessano il territorio. Non solo. Sul nuovo canale Telegram saranno anche proposti dei format pensati allo scopo di avvicinare sempre più l’utenza alla Provincia: “Abbiamo lanciato il canale Telegram – aggiunge Puggelli- perché vogliamo che le persone sappiano cosa si fa dentro questo palazzo. Dopo la riforma Del Rio siamo diventati un ente di secondo livello ma sono tante le competenze ancora in capo agli uffici provinciali, dall’edilizia scolastica al trasporto scolastico, purtroppo però è poca la conoscenza che la cittadinanza ha della Provincia. Ritengo importante invece operare in piena trasparenza e dare massima visibilità al lavoro delle donne e degli uomini che ogni giorno si impegnano al massimo in questo palazzo. A questo scopo gli strumenti che il digitale mette a disposizione possono essere un valido alleato”.

IL PROCESSO DI DIGITALIZZAZIONE – Il nuovo portale, il nuovo canale Telegram vengono a termine di un processo di digitalizzazione dell’ente avviato dalla Segreteria Generale e dal Ced (Centro Elaborazione Dati) nel corso del 2020 con l’informatizzazione di tutti gli atti sia della presidenza che del consiglio provinciale, le cui deliberazioni sono processate interamente in formato digitale: “Dopo anni in cui i processi di digitalizzazione della Provincia sono stati fermi, con questa nuova amministrazione è stato fatto un grande sforzo di ammodernamento, in linea con la ripartenza delle attività dell’ente, che ci ha permesso di rimetterci in pari e di snellire le pratiche in ottica di una sempre migliore fruibilità da parte dell’utente”, aggiunge in conclusione Jacopo De Luca, del Servizio Affari Generali della Provincia e referente del progetto di restyling dell’amministrazione trasparente.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*